Canosa di Puglia, successi nazionali per l’Aquarius Piscina: Sassi e Compierchio protagonisti assoluti a Roma

0
1187

Pioggia di medaglie per l’Aquarius Piscina Canosa ai Campionati Italiani Estivi riservati agli atleti nati dal 1999 al 2001 per i ragazzi e dal 2001 al 2002 per le ragazze, disputatisi negli impianti dello Stadio del Nuoto di Roma, che ha visto in gara oltre 700 atleti, i più quotati di categoria.

Nella prima giornata Michele Sassi ha conquistato l’argento nella finale dei 200 m stile libero mentre Elena Francesca Compierchio ha rotto il muro dei 5 minuti nei 400 misti, chiudendo in 4.59.81 a pochi decimi dall’oro e nuovo record regionale oltre ad aver ottenuto il 5° posto nella finale dei 200 m dorso. Nella seconda giornata della kermesse capitolina di nuoto i ragazzi del coach Fabrizio Addamiano vanno ancora a medaglia con Elena Francesca Compierchio​ che si regala il secondo argento nei 200 m farfalla, mancando anche per questa volta l’oro per pochi decimi con 2.19.68, nuovo record pugliese mentre Michele Sassi​ nei 200 m farfalla vince la finale con 2.10.60 e nei 400 stile libero ottiene il terzo posto con 4.10.87. Nella terza ed ultima giornata dei Campionati Italiani Estivi di Categoria nuova vittoria per Michele Sassi (classe 2001) nei 1500 stile libero con il suo record personale in 16.13.91 a pochissimo dal record regionale di Davide Pensabene che risale al 2008, mentre nei 100 dorso Elena Francesca Compierchio si piazza quarta con 1.05.34 migliorando il suo tempo stagionale. Un anno da incorniciare per Elena Francesca Compierchio (classe 2001), convocata in nazionale e poi protagonista alla prestigiosa manifestazione “Mediterranean Cup” di nuoto, svoltasi nei primi giorni di luglio scorso ad Alessandropoli in Grecia, che ha visto l’Italia trionfare e l’atleta dell’Aquarius Piscina Canosa, vincere due medaglie d’argento nei 200 misti, ottenendo anche il nuovo record regionale Categoria Ragazzi in 2.24.12, e nei 400 misti con 5.05.59, nuovo record regionale Ragazzi, ed un bronzo nei 100 dorso con 1.06.67.

Al rientro dalle gare romane, l’allenatore Fabrizio Addamiano (30 anni), ex portacolori del Centro Sportivo Esercito, ha dichiarato : “Fiero di questo campionato Italiano e dei miei ragazzi. Ringrazio la società Aquarius e tutti i dirigenti, la famiglia Messina e lo staff, che ci hanno assistito e incoraggiato lungo tutto il cammino e i genitori dei ragazzi per la loro disponibilità e sacrificio”. Ad avvalorare i successi conquistati dagli atleti dell’Aquarius Piscina Canosa a Roma, il post sui social dell’addetto stampa del Settore Nuoto Agonistico della FIN Puglia, Stefano Palazzo: “Sono un team piccolo, ma solo sulla carta, hanno dei proprietari appassionati, due coach in enorme crescita, due atleti di punta ed il futuro tutto dalla loro! Non me ne vogliano gli altri team pugliesi, ma per me questi Campionati Italiani di Categoria sono targati Aquarius Piscina Canosa! Nella classifica di società femminili sono tredicesimi su 58 team mica male!Complimenti alla famiglia Messina, a Fabrizio Addamiano e a Cecilia Piarulli, le basi sono le sue con gli Esordienti A. Questa è la Puglia che ci piace!”

Entusiasmo alle stelle nello staff tecnico e dirigenziale, in particolare del direttore sportivo Felice Messina, raggiante per l’exploit dei suoi atleti con prestigiosi risultati ottenuti nell’ultimo periodo in Italia e all’estero, tutti programmati nei dettagli dall’Aquarius Piscina Canosa: “Non possiamo che esserne orgogliosi, soddisfatti e commossi per la fiducia riposta nei nostri confronti. I complimenti ricevuti dai vertici della FIN Puglia e da Stefano Palazzo, con un post significativo, ne sono la testimonianza! L’impegno dei nostri atleti, esordienti e assoluti, il lavoro dei loro allenatori, Cecilia e Fabrizio è stato esemplare e lodevole, I sacrifici di anni e anni, molto spesso non visibili, della nostra società sono stati ripagati con i risultati raggiunti quest’anno e sicuramente anche con tutti i commenti positivi ricevuti e dagli attestati di stima delle autorità regionali e cittadine, dei genitori dei nostri atleti e di tutti coloro che amano il nuoto, sport completo e salutare per eccellenza per tutte le età e le stagioni! Ringraziamo tutti di cuore e auguriamo buon Ferragosto a nuoto!” .

Per una città come Canosa che dista una ventina di km dal mare e non ha impianti comunali di nuoto e tradizioni natatorie, quanto realizzato dall’Aquarius Piscina Canosa con la famiglia Messina ha davvero dello strepitoso e fa ben sperare per il prosieguo negli anni. Sono state gettate le basi per un futuro radioso considerando l’età dei suoi atleti e la preparazione e la professionalità dei suoi tecnici che in silenzio hanno preparato le giovani leve salite alla ribalta nazionale.

Bartolo Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here