Barletta, “Emiliano per la Puglia”: «Mancano proposte, solo risse mediatiche»

0
696

“Le passate elezioni sono state l’occasione per ascoltare i disagi della gente comune, per percepire il malessere diffuso, la sofferenza che non viene raccontata nei dibattiti televisivi, o gridata nelle manifestazioni politiche, ma che si percepisce nelle conversazioni private, nelle confidenze dell’amico, per le strade e nei gesti quotidiani. Il nostro movimento politico percepisce un grande bisogno di moralità, di serietà, di rispetto e di solidarietà.

Non vogliono essere le parole della retorica, inflazionate all’uso di chi non ha contenuti ed idee dalla sua parte, ma le parole di chi è profondamente amareggiato per quanto sta accadendo in città nelle ultime settimane. Non abbiamo mai inteso la vita pubblica e amministrativa, così come sta ultimamente apparendo agli occhi dei barlettani.

Scontri all’interno di partiti per determinare leadership fini a se stesse, partiti che parlano in continuazione di numeri per rivendicare visibilità amministrativa, continue risse verbali e soprattutto mediatiche, con interminabili botta e risposta, su temi talmente incomprensibili, che assomigliano più ad uno scontro mediatico da cronaca rosa.

Il nostro Sindaco che viene ripetutamente e strumentalmente attaccato su più fronti con tutti i mezzi di informazione solo in merito alla composizione della giunta come se tutti i risultati amministrativi nel frattempo conseguiti (apertura di Via dei muratori, Capitaneria di porto, formazione professionale ecc..) non siano meritevoli di plauso. Certo, quello è un problema che andrebbe in tutti i casi risolto, ma non è la causa dei mali di questa città. E chi sostiene il contrario, cerca malamente di celare la propria bramosia, utilizzando tale teorema per cercare di sfamare i suoi appetiti con le logiche spartitorie e di accreditamento personale alle quali assistiamo.

Mai sentiamo parlare, discutere e dialogare queste forze politiche in merito a questioni di interesse sociale e mai abbiamo ascoltato proposte pratiche in merito a provvedimenti proposti dall’amministrazione. E  non ci si nasconda dietro la mancanza dei tavoli politici. La voglia di collaborare e di dialogare con tutti i soggetti politici non può fermarsi alla mancanza di un tavolo politico. La volontà di cambiare la città non può essere ostacolata da questa condizione. Evidentemente, lo spirito propositivo di alcune forze politiche passa come condizione necessaria dalla creazione di una giunta che li veda protagonisti altrimenti, si è disposti a passare all’opposizione della maggioranza ed a criticare aprioristicamente.

Tutti siamo pronti a reclamare i nostri presunti diritti, ma non siamo così solleciti a farci carico dei nostri doveri, che, spessissimo, diventano doveri per gli altri ma non per noi.

Tante volte abbiamo sentito parlare di visibilità politica, ma mai abbiamo sentito parlare di requisiti utili per ricoprire quei posti di “visibilità” come ad esempio la capacità dialettica supportata da una ferma base culturale . Non si è mai parlato di selezione e formazione di una nuova classe politica.

Il nostro auspicio è quello che si possa ritornare a lavorare per rispondere alle esigenze dei barlettani.  Noi come forza politica lavoreremo solo ed esclusivamente in questa direzione. Abbiamo a cuore il bene comune e ci sottrarremo da penosi e mistificatori dibattiti. Come già abbiamo fatto sul fronte della viabilità, proporremo al Sindaco Maffei, la nostra idea di città e di amministrazione. Solo questo è il compito di una forza politica”.

Sulla pagina Facebook del movimento  http://www.facebook.com/pages/Emiliano-per-la-Puglia-Barletta-Sezione-BorsellinoFalcone/164730663635869 i cittadini possono rispondere a 4 quesiti relativi alla viabilità nella città di Barletta, i cui risultati verranno sottoposti all’amministrazione comunale.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here