Canne della Battaglia e paleSTRANAtura: tutto ok.

0
8893

Si è svolto il 19 e 22 aprile il programma della 2ª delle 5 tappe del Progetto “Palestranatura 2018”, avviato con successo dalla Delegazione BAT del CONI sul territorio provinciale, voluto dal delegato Antonio Rutigliano e coordinato da Marcello Degennaro, in collaborazione con il Coni Puglia.

È d’obbligo ringraziare il Polo Museale della Puglia, affidato alla dott.ssa Mariastella Margozzi, nonché la direzione dell’Antiquarium di Canne della Battaglia affidata alla dott.ssa Miranda Carrieri, che ha ospitato l’iniziativa mettendo a disposizione gli spazi del verde e dell’ importante sito archeologico, oltre a esprimere riconoscenza al personale in servizio.

Presenti gli amici del “Vespa Club di Trinitapoli” in occasione della seconda tappa del progetto paleSTRANAtura a Canne della Battaglia, oltre al piccolo “esercito” di alunni delle classi quinte della scuola primaria è pronto a invadere il sito archeologico.

Oggi l’Antiquarium di Canne della Battaglia appartiene al Polo Museale della Puglia, ottenuto anche grazie ad Aldo Moro, quando, nella veste di Ministro alla Pubblica Istruzione, inaugurò domenica 20 aprile 1958, dopo aver ottenuto i finanziamenti dalla Cassa del Mezzogiorno, permettendo la diretta fruizione, in loco, del materiale archeologico scavato fin dal 1937 ad opera dell’archeologo “scopritore dei sepolcreti” prof. Michele Gervasio, poiché le varie e luttuose vicende belliche non avevano fino ad allora consentito di vedere esposte.

Il Progetto paleSTRANAtura è stato realizzato grazie anche all’allestimento di un treno straordinario da parte di Trenitalia sulla tratta Barletta-Spinazzola, che ha trasportato gli alunni.

Un avvenimento speciale per favorire la pratica delle attività sportive all’aria aperta, in un luogo naturalmente splendido e famoso nel mondo per l’unicità della Stazioncina di Canne della Battaglia nel sistema ferroviario nazionale.

L’allestimento del treno è stato possibile grazie all’impegno del consigliere Ruggiero Mennea, accolto favorevolmente dal governo regionale.

La porta ferroviaria di accesso all’area archeologica è da sempre legata al nome di Annibale ed alla sua celebre vittoria-capolavoro sui Romani del 216 avanti Cristo.

Le classi partecipanti sono giunte dall’istituto comprensivo di Spinazzola, dalla “Mazzini” di Canosa, dalla “Pietrocola” di Minervino, dalla “Massimo D’Azeglio”, “Fraggianni” e “Musti” di Barletta, ovvero tutti i comuni compresi nella tratta ferroviaria.

I soci volontari del comitato italiano Pro Canne della Battaglia hanno accolto nelle aree verdi della Stazioncina presidiata come punto di assistenza turistica e base logistica dal 2002.

I volontari dell’associazione dei carabinieri di Trinitapoli, la polizia municipale di Barletta hanno agevolato l’arrivo dei partecipanti al museo ed alla cittadella di Canne dove sono iniziate le attività sportive e di informazione, in collaborazione con i volontari di “Casaltrinità” di Trinitapoli.

Gli studenti del liceo scientifico sportivo Cafiero di Barletta coinvolti nel progetto di alternanza “scuola-lavoro” e i ragazzi del IV liceo Casardi di Barletta che, nell’ambito di un progetto con la ASL, si sono adoperati all’accoglienza presso l’antiquarium e la cittadella.

Tra le associazioni sportive coinvolte: Polisportiva Cavallaro di Bisceglie per la mountain bike con Sabino Piccolo e xmania Andria di Domenico Abruzzese, gli arcieri del sud di Barletta per il tiro con l’arco di Vincenzo Lionetti, l’atletica Trinitapoli di Sabino Nanula e l’orienteering del tecnico Samuele Divincenzo.

Il presidente  “Vespa Club di Trinitapoli”, Nazareno d’ Ambrosio; vicepresidente Girolamo Lo Russo; Angelo Sisto, economo; Giuseppe Mancano, segretario e Ruggiero Muriglio, addetto ai rapporti con i soci, hanno donato il logo-gagliardetto dell’associazione al personale dell’ Antiquarium, che si è mostrato competente e disponibile.

Il “Vespa Club di Trinitapoli”, conta circa 80 iscritti si sta muovendo per organizzare il 2° raduno nazionale dei vespisti a Trinitapoli per il 2019. Sostengono tutte le associazioni che operano nel sociale con iniziative per raccolta fondi.

Il progetto paleSTRANAtura è stato voluto dal delegato CONI BAT, Antonio Rutigliano e da tutti i fiduciari comunali dello stesso, che prevedono altre tappe, la terza tappa si svolgerà a Margherita di Savoia dal 4 al 6 maggio insieme con la festa degli aquiloni. La quarta tappa a Canosa di Puglia c/o il ponte romano e il mausoleo il 18 e 20 maggio. L’ultima tappa a Spinazzola nel parco dell’alta murgia nella zona del cavone il 25 e 27 maggio.

I commenti finali, dopo la visita, sono stati entusiasmanti su quello che si è documentato  dal filmato in 2D ed in 3D, all’interno dell’Antiquarium, alla visita finire nel castello e nella necropoli.

Tutti si sono ripromessi di tornare con le proprie famiglie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here