Molestie, revocati arresti domiciliari al dirigente Bat

0
556

Durante l’interrogatorio di garanzia dell’indagato dinanzi al gip Francesco Zecchillo, Di Biase ha respinto ogni accusa e raccontato la sua versione di quanto accaduto il pomeriggio del 7 marzo scorso, durante l’incontro con la neoassunta dipendente tranese che lo accusa di molestie sessuali.

Preso atto, inoltre, dell’autosospensione del dirigente dal proprio incarico presso gli uffici provinciali, il gip di Trani ha ritenuto non più sussistenti le esigenze cautelari, emettendo ordinanza di revoca degli arresti domiciliari. I difensori di Di Biase, gli avvocati Stefano Dardes e Costanzo Di Palma, valuteranno, alla luce delle motivazioni del nuovo provvedimento, la possibilità di impugnare anche il divieto di dimora.

Martina Damiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here