Carcere Spinazzola, Ventola contro la chiusura

0
761

Il presidente della sesta provincia pugliese ha anche sottolineato come sarebbe più opportuno, prima di aprire nuove carceri, valorizzare le strutture già presenti, dichiarate a norma e pienamente funzionali, dichiarando che la  provincia di Barletta – Andria – Trani farà come sempre tutto ciò che è nelle proprie competenze perché il carcere di Spinazzola, riconosciuto da più parti come vero e proprio polo d’eccellenza di questo territorio, possa essere quanto prima ripristinato. Il punto di partenza per la riapertura del carcere dovrebbe ritrovarsi nell’ottimo lavoro svolto in questi anni dal Direttore della struttura Maria Carmela Affatato e dal Comandante Nicola Di Nicoli con tutti i poliziotti, seguendo un percorso già indicato dall’Amministrazione guidata dall’allora sindaco Savino Saraceno in sintonia con tutte le istituzioni, quando si registrò una mobilitazione per la riapertura della struttura (non a caso avvenuta): allo stesso modo, oggi occorre remare tutti nella stessa direzione per perseguire lo stesso obiettivo.

A tal fine, Ventola ha voluto lanciare un accorato appello alla comunità spinazzolese:« La tutela dei lavoratori è infatti un diritto che va sicuramente difeso, senza che questo possa in qualche modo arrecare danno ad una struttura di interesse pubblico supremo. Invito tutti i cittadini a mettere al bando ogni tipo di strumentalizzazione, ogni divisione ed appartenenza di carattere politico, ed a rispettare quei percorsi politico-istituzionali che ciascuno di noi, nei limiti delle proprie competenze ma in direzione univoca, dovrà a questo punto intraprendere. Di soggetti che in questi anni si sono alternati a Spinazzola promettendo ed impegnandosi contro la chiusura di strutture pubbliche importanti (eclatante, in tal senso, il caso dell’Ospedale), ce ne sono stati troppi, ma tutti incapaci di portare a risultati concreti», ha concluso il presidente.

Rachele Vaccaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here