Trani, rubano una moto: arrestati due cerignolani

(7 settembre 2011) TRANI- Trasferta con furto: nel tardo pomeriggio di ieri gli agenti del commissariato di Trani hanno arrestato Antonio Detto 24 anni, e Matteo D’Angelo 21 anni, entrambi di Cerignola, con l’accusa di furto aggravato di un motociclo Yamaha T max 500. I due dovranno rispondere anche di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Ss 170, ruba pezzi di guard rail: arrestato barlettano

(6 settembre 2011) BARLETTA- Sorpreso a smontare interi lastroni del guard rail lungo la statale 170, sul tratto Andria-Barletta: è finito ai domiciliari un 34enne barlettano, incensurato. La scoperta in flagranza di reato del furto, che si potrebbe definire insolito ma che invece è solo l'ennesimo episodio di cronaca di sottrazione di materiale metallico, casi ormai all'ordine del giorno, è avvenuta durante un normale servizio di pattugliamento della zona.

Andria, incensurato arrestato: 3 kg di hashish in casa

(6 settembre 2011) ANDRIA - Manette ai polsi di un 39enne andriese incensurato, nella cui abitazione ieri pomeriggio i carabinieri del Nucleo Operativo della locale compagnia hanno trovato 3 chilogrammi di hashish, suddiviso in 29 panetti.

Andria, ancora un furto di materiale elettrico

(2 settembre 2011) ANDRIA- Ennesimo colpo grosso questa mattina intorno alle 5, quando in una ditta su via Trani ad Andria alcuni ladri hanno sottratto una grande quantità di materiale elettrico , rame, trapani e materiale ferroso.

Molestie, revocati arresti domiciliari al dirigente Bat

(2 settembre 2011) TRANI- Accolta dal gip di Trani la richiesta di revoca degli arresti domiciliari per il dirigente della provincia Bat accusato di molestie sessuali nei confronti di una dipendente. Giuseppe Di Biase, il 52enne funzionario del settore Finanze nei cui confronti il 26 agosto scorso era disposta la misura cautelare, è tornato dunque in libertà, ma dovrà osservare il divieto di dimora nei comuni capoluogo di Barletta, Andria e Trani.

Molestie sessuali, il dirigente Bat respinge ogni accusa

(31 agosto 2011) TRANI- Giuseppe Di Biase, il dirigente del settore Finanze della provincia Bat accusato di molestie sessuali nei confronti di una impiegata neoassunta, si è autosospeso dal proprio incarico.

Stoccolma, schiaffo al figlio: arrestato consigliere di Canosa

(30 agosto 2011) STOCCOLMA- I metodi "educativi" made in Puglia alla Svezia non vanno proprio giù. Lo schiaffo dato al figlio da un turista canosino, durante una passeggiata per le vie di Stoccolma, rischia di lasciare tracce più sulla fedina penale del padre che sulla guancia del ragazzino. Giovanni Colasante, 46enne consigliere comunale di Canosa di Puglia è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti su minore per aver schiaffeggiato in pubblico il figlio 12enne.

Barletta, caldo killer: turista muore in spiaggia

(29 agosto 2011) BARLETTA- Caldo killer, in Puglia e in tutta Italia . Una tranquilla domenica di fine agosto si trasforma in tragedia sul litorale di Barletta. Un uomo di 68 anni residente nel milanese, probabilmente un barlettano tornato per le ferie nella sua città , ieri mattina ha avuto un malore mentre faceva il bagno nelle acque del litorale di ponente. Sono stati i guardaspiaggia del Lido Ginevra i primi soccorritori dell’uomo riverso in acqua già privo di sensi .

Barletta, agguato a commerciante: ferito alle gambe

(27 agosto 2011) BARLETTA- Inquietante episodio criminale a Barletta. Un commerciante di uva, Vincenzo Laporta, 44 anni, è stato ferito a una gamba da un colpo di arma da fuoco, esploso nel corso di un agguato teso alla vittima da un gruppo di uomini con il volto coperto. L'attentato è avvenuto questa mattina alle 4, all'ingresso dell'azienda a conduzione familiare presso la quale Laporta lavora, in via Foggia.

Barletta, sedia JOB per l’accesso dei disabili ai lidi

(7 agosto 2011) BARLETTA- Estate, la stagione della libertà di movimento per eccellenza. Eppure, c'è un'umanità silenziosa costretta a fare da spettatrice, perché privata, dal destino prima e dalla burocrazia poi, del diritto di muoversi agevolmente negli spazi pubblici, il cui accesso risulta interdetto dalla presenza di insormontabili barriere architettoniche. Per dare voce alle esigenze di tutti i cittadini barlettani con problemi di mobilità, permanente o temporanea, per i quali l'accesso alle spiagge resta spesso un miraggio, l'associazione "Beni Comuni" ha realizzato il progetto "J.O.B.-Jamme 'o bagno".

Send this to friend