Trani, Palazzo delle Arti Beltrani: concerto “Jazz Moments” sabato 1 settembre

0
4364

Anche se siamo prossimi alla conclusione di questa stagione estiva all’insegna della cultura, sono ancora in programma altri eventi imperdibili.

  • Sabato 1° settembre alle ore 20.30 si terrà presso l’affascinante cornice della terrazza “D. Santorsola” del palazzo delle arti Beltrani una serata dedicata alle raffinate sonorità di importanti jazzisti pugliesi con il concerto “Jazz moments”.

Nato nel 2007 grazie a Mino Lacirignola per il suo desiderio di riproporre il jazz classico iniziato negli anni ’80 con la Hill side jazz band, Dixinitaly, Jazz & brass, il gruppo creerà una magica atmosfera fondendo melodie tradizionali ad un sound moderno e muovendosi abilmente tra lo Swing, il Dixieland e la Canzonetta italiana in modo da catturare l’attenzione di tutti gli ascoltatori, sia di chi è abituato al ritmo del jazz sia di chi ne è incuriosito e affascinato.

La band è composta da artisti che vantano un’esperienza pluriennale nel panorama musicale: Mino Lacirignola, tromba; Renzo Bagorda, banjo; Muzio Petrella, contrabbasso; Nunzio Scasciamacchia, batteria; Francesco Manfredi, clarinetto; Patty Lomuscio, voce.

Di seguito è riportata la biografia dei componenti del gruppo.

Mino Lacirignola. Nasce in Belgio nel 1957; inizia gli studi musicali presso l’AccadémieRoyale d’Ixelles a Bruxelles. Trasferitosi in Italia nel 1972 si diploma in tromba al Conservatorio di Bari, si laurea in Filosofia, studia Composizione e inizia ad insegnare nella scuola media, prima educazione musicale, poi tromba nei corsi ad indirizzo musicale. Nel 1979 entra a far parte dell’organico della Jazz studio orchestra di Paolo Lepore. Con la prestigiosa big band pugliese suona con Dizzy Gillespie, Chet Baker, Dusko Goykovic, Art Farmer, Lee Konitz, Joe Newman, Ernie Wilkins, Benny Bailey, Sal Nistico, Mark Murphy, Tony Scott, Giorgio Gaslini, Gianni Basso, Tullio De Piscopo, Enrico Rava, Paolo Fresu, Maurizio Giammarco, Roberto Ottaviano, Pino Minafra, Gigi Lomuto. Nel 1988 la sua passione per il jazz tradizionale si concretizza con la costituzione della Hill side jazz band, con la quale suona insieme ad alcuni fra i più grandi musicisti “traditional”: Marcello Rosa, Oscar Klein, Giampaolo Casati, Carlo Loffredo, Lino Patruno, Gianni Sanjust, Franco Tolomei, Nicola Arigliano, Michael Supnick. Nel 1999 nasce la Dixinitaly jazz band con Pino Pichierri (cl), Muzio Petrella (tb), Larry Franco (vocal&pf), Ilario DeMarinis (b), Renzo Bagorda (bj), Fabio Accardi (d). Formazione stilisticamente vicina al “New Orleans today”, propone sia il repertorio dei classici del jazz tradizionale sia alcuni capolavori della canzone italiana (Trovajoli, Kramer) rivisitati in chiave dixieland e swing.

Renzo Bagorda. È considerato tra i più grandi banjoisti in Europa.

Muzio Petrella.  Artista jazz di grande talento, professore di musica, polistrumentista  che unisce abilità e tecnica ad una grande e carismatica personalità. Suona il basso, la tromba e l’armonica. Un musicista che ha fatto la storia del jazz nelle terre di Bari

Nunzio Scasciamacchia. Batterista compositore, nasce a Bernalda (MT) nel 1977. La sua formazione da autodidatta avviene negli anni attraverso l’ascolto attento della musica, soprattutto quella dei grandi del jazz.  Sarà proprio la grandezza e la bellezza di questo genere che lo porterà ad esprimere pienamente il suo talento. Ha collaborato e collabora con Steve Grossman, Dado Moroni, Giovanni Amato, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, i fratelli Deidda, i fratelli Scannapieco, Andrea Pozza, Michele Hendricks, Renato Chicco, Pietro Lussu, Emanuele Cisi, MaxIonata, Marco Tamburini, Roberto Tarenzi, Giuseppe Bassi, Jed Levy, Michael Rosen, Aldo Vigorito, Marco Panascia, i fratelli Di Martino, Guido Di Leone e tanti altri.

Francesco Manfredi. Diplomato al Conservatorio di Bari nel 2001 con il massimo dei voti. Dal 2009 al 2012 primo clarinetto dell’Orchestra della Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari. Clarinettista di formazione classica, con una esperta veste in altri generi, dal folk e dixieland.

Patty Lomuscio. Cantante e violoncellista. Nel 2016 incide  il suo primo disco da leader  “Further To Fly” con Alfamusic – Roma disco registrato nel settembre 2015  a New York con Gianluca Renzi al contrabbasso, Jon Davisal Pianoforte e Vince Ector alla batteria..disco dedicato interamente a Paul Simon & Art Garfunkel. Finalista al Premio targhe Tenco 2016 con il disco Further to fly, attualmente è docente di canto jazz presso il Conservatorio di Musica “Duni” di Matera. È stata docente di canto jazz presso: Conservatorio di Musica “T.Schipa”-Lecce; Conservatorio “Benedetto Marcello”, Venezia; Conservatorio di Musica “N.Piccinni”- Bari; Liceo Musicale Parabita. Comincia prestissimo a cantare. Già  a otto anni  vince dei concorsi cittadini. Intraprende poi anche lo studio del violoncello in seguito alla vincita di una borsa di studio, dapprima nella sua città e successivamente presso il conservatorio “N.Piccinni” di Bari, dove  si è diplomata con il Maestro M. Nicola Fiorino. Ha perfezionato lo studio del jazz, conseguendo la laurea di I e II livello con il massimo dei voti, in musica jazz, presso il Conservatorio N.Piccinni di Bari, con la sua insegnante M.Gianna Montecalvo, Roberto Ottaviano, Davide Santorsola, AndreaGargiulo, Luigi Giannatempo,Vitandrea Morra. Negli Stati Uniti (New York) a novembre 2011 ha  perfezionato ed ampliato lo studio del jazz con il pianista M.Jon Davis. Nel 2002 frequenta laboratori e seminari con Rachel Gould, Guido Manusardi, Sandro Gibellini. Nell’estate 2003 è vincitrice del primo concorso di “Andria Jazz” per giovani talenti emergenti in campo jazzistico. Nell’estate 2004 frequenta il seminario Nuoro jazz, la cui direzione artistica è affidata  a Paolo Fresu, con la cantante jazz Maria Pia De Vito, vincendo anche una borsa di studio. Pubblica sulla rivista Nuoro Jazz nell’anno 2005 una tesi su “Charlie Parker e le ballad”. Lo stesso anno sempre a Nuoro jazz illustra la sua tesi davanti a tutti gli allievi e gli insegnanti del seminario Nuoro Jazz 2005. In occasione del “Concorso jazz Chicco Bettinardi” indetto a Piacenza nel gennaio 2005, in concomitanza col Piacenza jazz Festival, ha vinto il “Premio al Femminile” come migliore artista donna concorrente. In occasione di Nuoro Jazz 2005 vince nuovamente la borsa di studio come migliore allieva di canto, consegnata da  Maria Pia De Vito. Sempre a Nuoro frequenta le Master class di Uri Caine e di John Abercrombie. Ha frequentato a marzo 2008 il seminario di canto jazz con la cantante Michele Hendricks. La sua attività concertistica la porta a esibirsi nei Jazz Club più prestigiosi in Italia e all’estero e in Festival Jazz di rilevanza nazionale ed  internazionale: Taiwan, Marocco, Spagna, Austria, Montenegro, Albania, Germania.

Il Biglietto intero è al costo di 15 euro e per i bambini dai 6 ai 12 anni è a 5 euro.

Si consiglia prenotazione.

Per maggiori informazioni: info@palazzodelleartibeltrani.it -www.palazzodelleartibeltrani.it – 0883 500044

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here