Grow Lab, un bando di formazione e coworking per i ragazzi della BAT

0
269

Una occasione interessante a Barletta, rivolta ai giovani della provincia BAT, per favorire lo sviluppo di competenze, professionalità e idee innovative attraverso la condivisione, tramite corsi di formazione e coworking che si uniranno sotto un unico progetto dal nome “Grow Lab”.

Finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, il bando di concorso è stato presentato Giovedì 15 presso la sala consiliare di Barletta, dall’Arci Cafiero, in ATS con l’associazione Epoché.

Con scadenza vicinissima, prossimo 22 dicembre, il bando è scaricabile sul sito www.grow-lab.it, e darà la possibilità a 40 persone (20 uomini e 20 donne), di età compresa tra i 17 e i 35 anni e residenti in uno dei comuni della provincia di Barletta-Andria-Trani, di partecipare a percorsi gratuiti di formazione e co-progettazione finalizzati alla creazione di start up e prodotti innovativi in due diversi ambiti: “Turismo Sostenibile” e “Nuove Tecnologie”.

Materie di studio teorico e di pratica dei corsi saranno: Marketing territoriale e formazione per imparare l’uso di open source, open hardware, Arduino, stampa 3d, lasercut, fresa cnc, economia e gestione delle imprese e dei servizi turistici, marketing del turismo, legislazione dei beni culturali e del turismo, geografia del turismo culturale, storia delle tradizioni socioculturali, archeologia e museologia del territorio, educazione ambientale, analisi di mercato, management e organizzazione di eventi, progettazione europea.

L’idea di fondo è quella di migliorare le competenze di ciascuno per unirsi e creare nuove realtà nel territorio, atte alla valorizzazione dello stesso; da qui il nome “GrowLab”, laboratorio di crescita e sviluppo.

Le informazioni dettagliate, i moduli per presentare le domande e le liste dei soggetti ammessi saranno consultabili e scaricabili sul sito www.grow-lab.it .

I ragazzi interessati a presentare la propria candidatura potranno anche ricevere assistenza tecnica per la partecipazione al bando, da parte delle associazioni Arci Cafiero ed Epoché.

Lo spazio adibito a questi corsi sarà in pieno centro cittadino e verso Gennaio 2017 si presterà anche al coworking, gratuito per i vincitori del bando e aperto a chi cerca una soluzione di lavoro di questo tipo.

Mirella Vitrani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here