Barletta, “Il Sinodo diocesano: una sfida e un’opportunità”: incontro del Movimento Cursillos di Cristianità

0
209
Sono passati quattro mesi dalla chiusura ufficiale del 1° Sinodo diocesano (26.01.2016) e sette mesi dall’ultima assemblea sinodale (30.10.2015). Pertanto, per dare continuità al metodo e processo sinodale compiuto con il 1° Sinodo diocesano, per coltivare i frutti del Sinodo celebrato e per comprende la recezione e la portata di questo evento di grazia vissuto, che ha in sé sfide ed opportunità importanti da cogliere, discernere, riflettere e rinvigorire insieme e meglio nella nostra Chiesa diocesana, il Movimento diocesano dei Cursillos di Cristianità ha pensato di organizzare una conferenza aperta a tutta la comunità diocesana con la partecipazione del nostro Arcivescovo S.E. Mons. Giovan Battista Pichierri e di Mons. Domenico Marrone, che è stato il Segretario Generale del Sinodo, sul tema:  IL SINODO DIOCESANO: UNA SFIDA ED UN’OPPORTUNITÀ. Per una Chiesa mistero di comunione e missione, mercoledì 25 maggio alle ore 19,30 presso la Chiesa Santa Maria di Nazareth, in via Nazareth a Barletta.

“L’esperienza sinodale, sicuramente, come il vento gagliardo dello Spirito ha suscitato un sussulto di novità e di tremore in molti sinodali, ma certamente nelle diverse fasi di ascolto, di discernimento e decisione, si è potuto fare esperienza di un tempo di formazione e di arricchimento spirituale di tutta la chiesa diocesana, attraverso un processo di consultazione ampio ed in uno stile di dialogo schietto e aperto.  Il cammino sinodale compiuto è stato un evento di grazia, di comunione, un momento straordinario e storico che ha visto il coinvolgimento delle diverse espressioni della vita ecclesiale della nostra Arcidiocesi, insieme al nostro Pastore S.E. Mons. Giovan Battista Pichierri discernere discutere ed affrontare con “parresia” i segni dei tempi (cfr. GS 11) e le diverse sfide che interessano la nostra vita di credenti e cittadini partendo dalla domanda, fatta risuonare nell’assise dal nostro Arcivescovo: “Chiesa di Trani-Barletta-Bisceglie che dici di te stessa?”.

Il tutto si è compiuto sotto l’azione dello Spirito Santo al fine di darci un programma di vita ecclesiale e missionaria conforme al “mistero di comunione e di missione” che è la Chiesa, avendo come bussola il Concilio Vaticano II.   Tutto l’avvincente lavoro sinodale, poi, è stato raccolto nel Libro Sinodale consegnato dal nostro Pastore lo scorso 26 gennaio. Un libro che non deve essere un documento da archiviare, ma deve divenire punto di riferimento, nel nostro cammino ordinario di Chiesa, per dare inizio ad un nuovo processo sinodale che dovrà sempre più plasmare la vita della nostra Chiesa diocesana (cfr. EG 32; 244; 246), per crescere sempre più come “Una Chiesa col volto di mamma, che comprende, accompagna, accarezza” (Papa Francesco, Discorso ai rappresentanti del V Convegno ecclesiale nazionale della Chiesa Italiana, Firenze, 10.11.2015); una Chiesa che innestata e radicata in Cristo si lasci condurre dal soffio potente dello Spirito per essere “casa e scuola di comunione” (cfr NMI, 43).  Per essere una Chiesa, come ha ricordato ancora Papa Francesco a Firenze, che sappia assumere “i sentimenti di Cristo Gesù” (Fil 2,5) che sono quelli dell’umiltà, del disinteresse e della Beatitudine per camminare insieme. Una Chiesa, dunque, “libera e aperta alle sfide del presente, mai in difensiva per il timore di perdere qualcosa… Una Chiesa che abbia la capacità di essere fermento di dialogo, di incontro, di unità” sinfonica nella diversità dei doni e dei ministeri”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here