Trabucco di Barletta off limits per motivi di sicurezza

0
1184

Tale circostanza è alla base dell’ordinanza dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Barletta, con cui è stato disposto in data 21 agosto il  divieto di “ormeggiare, navigare, ancorare, sostare, attraversare con qualunque tipologia di unità atta alla navigazione, nonchè, natanti a remi, jole, canoe, sandolini, pattini, mosconi, lance e/o similari; praticare la balneazione; effettuare attività di immersione con qualunque tecnica; svolgere attività di pesca di qualunque natura; svolgere ogni attività connessa all’uso del mare non espressamente autorizzata”, nello specchio acqueo antistante il trabucco, per un raggio di 100 metri.

Il provvedimento si è rivelato indifferibile, alla luce del “soprallugo esperito da personale militare di questo Ufficio all’antico Trabucco situato sul molo di levante del porto di Barletta, da cui è emerso che la già precaria situazione strutturale dello stesso manufatto, dovuta al normale deterioramento per vetustà, è stata ulteriormente aggravata dal verificarsi di un incendio che ha interessato parti portanti e che ne ha compromesso notevolmente la staticità strutturale”, si legge nell’ordinanza.

Poiché la struttura, di proprietà statale, è stata affidata in concessione a un soggetto privato, l’Ufficio Circondariale Marittimo ha inoltre ribadito al concessionario l’obbligo di rispettare una serie di prescrizioni, tra le quali “avviare tutte le iniziative ritenute utili al fine di eseguire i lavori di risanamento, necessari al ripristino della sicurezza sia interna che esterna del manufatto; curare regolarmente la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’opera, in modo tale da assicurare in qualsiasi momento il regolare esercizio della stessa; adottare ogni accorgimento utile al fine di preservare la pubblica e privata incolumitàutili al fine di eseguire i lavori di risanamento, necessari al ripristino della sicurezza sia interna che esterna del manufatto”.

Martina Damiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here