Barletta, “Beni Comuni”: «L’amministrazione snobba le nostre iniziative»

0
566

“La perplessità nasce pensando alla manifestazione che la nostra associazione ha organizzato in data 09/08/2011 presso lo stabilimento balneare il Brigantino. In collaborazione con UNITALSI, AIM Rare onlus, Idea Puglia, UISP, Asd Barletta Sportiva e Movimento rinnovamento democratico, la neonata associazione Beni Comuni ha messo a disposizione delle persone affette da problemi di mobilità temporanea o permanente una sedia JOB per permettere loro l’accesso in acqua ed il muoversi sulla sabbia con facilità.La realizzazione di tale progetto da noi chiamato Jamme ‘o bagno (JOB, per l’appunto) è stata possibile unicamente grazie all’appoggio di sponsor privati e della famiglia Nigro, responsabile dello stabilimento balneare Il Brigantino che ospita attualmente la sedia JOB”. (vedi articolo http://bat.ilquotidianoitaliano.it/cronaca/2011/08/news/barletta-sedia-job-per-laccesso-dei-disabili-ai-lidi-977.html/)

L’iniziativa, infatti, non ha usufruito di alcun contributo pubblico. La speranza è che “il silenzio caratterizzante il modus operandi dell’amministrazione cittadina, che annovera anche rappresentanti in consiglio regionale,  lasci spazio al dialogo ed alla collaborazione in maniera tale che l’associazione possa veder esaudito il desiderio di donare alla cittadinanza la “J.O.B. chair” in concomitanza con l’attivazione del servizio pubblico per la fruizione della stessa”. “In una fase economica in cui il governo opera manovre di risanamento del deficit pubblico attraverso tagli al welfare e riduzioni dei fondi riservati alle amministrazioni locali (regioni, province e comuni)-prosegue la nota dell’associazione Beni Comuni- di contro la società civile continua a chiedere un indirizzo differente, volto a migliorare i servizi ai cittadini ed in particolar modo a quelli svantaggiati (diversamente abili, pensionati, e persone affette da patologie psichiatriche)”.

La sinergia tra pubblico e privato può condurre a risultati eccellenti, come infatti accaduto in occasione della manifestazione “Un goal per la solidarietà” organizzata dalla ASD Real Margherita e svoltasi nel comune di Margherita di Savoia in data 11 agosto scorso. Grazie all’alto patrocino del Parlamento Europeo, della Regione Puglia, della Provincia di Barletta-Andria-Trani, dell’Unione dei Comuni e del Comune di Margherita di Savoia, questa gara di solidarietà è divenuta un vero e proprio evento, segno tangibile del fatto che la collaborazione schietta e fattiva tra società civile e pubblica amministrazione sia la marcia in più per l’analisi e la soluzione delle problematiche territoriali.

Martina Damiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here