Coppa Italia, la Futsal Canosa dice addio: ai quarti volano le Aquile Molfetta

0
330

 Più cinica la squadra ospite, forte del vantaggio dell’andata, che con una gara in attesa ottiene il massimo con il minimo sforzo. Ne viene fuori una gara di alto livello.

La Gara

La Futsal Canosa, priva di Capozzi e Rueda, si affida al quintetto iniziale formato da Monopoli in porta, Cervello centrale difensio, De Nido pivot e la coppia spagnola Buitre – Zarzaleyo a dare il loro contributo sulle corsie laterali. Di contro le Aquile Molfetta si schierano con uno start five fotocopia della gara di andata, con Panunzio in porta, Rutigliani centrale difensivo e il trio in avanti formato da De Scisciolo, Pedone e il forte Mongelli. Ad arbitrare l’incontro il Sig. Schirone e il Sig. Doronzo, entrambi della sezione di Barletta.

Approccio alla gara non dei migliori per la squadra di casa che regalano i primi minuti agli avversari, andando in svantaggio già al 6’ con la rete di Pedone che conclude egregiamente la triangolazione con De Scisciolo. La Futsal Canosa alza i ritmi e velocizzare il gioco. Nel giro di pochi minuti tre ammonizioni rifilate dalla direzione arbitrale, una su Buitre per protesta, una su Diomede, fallo da dietro giustamente sanzionato e per ultimo giallo al centrale difensivo ospite Rutigliani, per fallo al limite su Zarzaleyo. Al 17’ azione rocambolesca della Futsal Canosa, che per ben tre volte di seguito si affaccia sulla linea di porta avversaria non riuscendo a siglare la rete del pareggio. Protagonisti dell’azione Zarzaleyo, De Nido e Buitre, con la palla che termina sorprendentemente sul palo alla sinistra di Panunzio. Sul finire di tempo brutta entrata su Zarzaleyo, con l’arbitro ad un passo che inspiegabilmente lascia correre. Durante le proteste viene ammonito il portiere di casa Monopoli. Si va al riposo con il vantaggio ospite.

La seconda frazione è un monologo canosino con Panunzio che si rende protagonista di numerosi interventi. Dopo dieci minuti di pressione con un paio di occasioni sprecate da De Nido e un fallo di mano in area non sanzionato a Rutigliani, che poteva costargli la seconda ammonizione con relativo cartellino rosso, arriva la rete del pareggio con Buitre, prontamente servito in mezzo da Cervello. La risposta degli ospiti arriva un minuto più tardi, Mongelli, come nella gara di andata, sfrutta un calcio piazzato dal limite e lascia partire un tiro potente che termina in rete. La Futsal Canosa riprende a spingere riportando il risultato in parità con una palla deviata da Pedone che sorprende il proprio estremo difensore. A dieci minuti dalla fine la gara è in totale equilibrio, ma come nella gara di andata è un errore a metà campo che permette agli ospiti di passare nuovamente in vantaggio, questa volta Buitre, da ultimo uomo perde palla permettendo a Mongelli di realizzare la doppietta personale. Negli ultimi minuti succede di tutto: Cervello viene ammonito per proteste, Zarzaleyo viene allontanato dal campo con un rosso diretto; tutto ciò costringe la squadra rossoblu ad arretrare e a difendersi, dando vantaggio agli ospiti. Ristabilita la parità numerica, mister Vaccariello inserisce in campo il quinto uomo di movimento. Panunzio ne approfitta e realizza la quarta rete per la propria squadra. Suriano nel recupero accorcia portando il risultato sul 4-3 per gli ospiti. Prima del fischio finale, il primo arbitro ammonisce per la seconda volta Buitre, a suo parere incolpevole di aver continuato a protestare, con successivo cartellino rosso. La gara termina con le Aquile Molfetta che accedono alla fase successiva. A loro vanno i complimenti dopo una due gare intense, vissute sino all’ultimo minuto, dimostrando di avere un buon organico e una buona organizzazione.

Nonostante l’eliminazione è sotto gli occhi di tutti il grande lavoro che la Futsal Canosa sta facendo, di certo nessuno si aspettava una eliminazione così prematura. Ora bisogna ripartire per affrontare al meglio l’immediato inizio di campionato previsto per il 20 Settembre con la prima gara casalinga contro la neo-promossa Audace Monopoli.

Emanuele Cristiani

 

Futsal Canosa: 22 Monopoli, 30 Piccinno, 2 De Nido, 3 Albanese, 4, Diomede, 5 Cervello (vK), 6 Suriano, 7 Zarzaleyo, 9 Buitre, , 11 Acquaviva (K), 16 Verderosa, 19 Bilanzuoli. All. Vaccariello

Marcatori: Buitre p.t., aut. Pedone s.t., Suriano s.t..

Aquile Molfetta: 1 Volpe, 2 Pedone, 3 Toma, 5 Scardigno, 6 Gadaleta, 11 Di Palma, 12 Rutigliani, 17 De Sciosciolo, 21 Bufi, 22 Mongelli, 27 Murolo, 20 Panunzio. All. Minervini

Marcatori: Pedone p.t., Mongelli (2) s.t., Panunzio s.t.

Ottavi di Coppa Italia

Risultati

Futsal Canosa – Aquile Molfetta 3-4 (andata 3-4)
Qualificata: Aquile Molfetta

Fuente Lucera – Casalsavoia 3-4 (andata 2-4)
Qualificata: Casalsavoia

Five Bari – Futsal Capurso 3-3 (andata 2-6)
Qualificata: Futsal Capurso

Atletico Cassano – Grazy Four Casamassima  2-0 (andata 4-1)
Qualificata: Atletico Cassano   

Citta’ di Altamura – Jonny Frog Castellaneta 2-3 (andata 1-4)
Qualificata: Jonny Frog Castellaneta

Audace Monopoli – Olympique Ostuni 5-5 (andata 1-4)

Qualificata: Olympique Ostuni

Futsal Messapia – Real Five Carovigno 4-3 (andata 6-4)
Qualificata: Futsal Messapia 

Giovani Aquile Rutigliano – Thuriae 3-5 (andata 3-7)
Qualificata: Thuriae

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here