Calcio, Bisceglie-Manfredonia 1-0: Riccio goal al fotofinish

0
331

A sigillare la vittoria il difensore campano Stefano Riccio, al suo secondo centro in maglia nerazzurra (1° in campionato dopo quello nel turno preliminare di Coppa Italia contro il Gallipoli).
La vittoria meritata ma sofferta fino all´ultimo ha mandato in visibilio i circa 2000 spettatori presenti al “Ventura” che così possono festeggiare il secondo posto in classifica in condominio con il Taranto, formazione che domenica ospiterà i nerazzurri per la 4° giornata di campionato.

Ad avvio di gara De Luca da fiducia agli undici delle precedenti giornate, non potendo contare ancora sullo squalificato Lacarra. Unica eccezione Lacriola a destra al posto di Viscuso. Nel Manfredonia c´è il temibile tandem d´attacco Del Prete-La Porta con un 5-3-2 ben messo in campo dal tecnico Vadacca.

Gara subito equilibrata, con gli ospiti scesi in campo senza timori reverenziali. Il primo sussulto che arriva all´ottavo minuto, con la conclusione di Lacriola dal limite dell´area parata da Addario e con il tiro dai 25 metri di Guadalupi che termina alto. Al 10′ clamorosa palla goal per il Bisceglie: Zotti sfrutta una colossale indecisione di Rizzi e si presenta a tu per tu contro il portiere sipontino ma eccede troppo nel chiudere a rete con l´estremo ospite che ipnotizza la sua conclusione da ottima posizione.

I nerazzurri non rischiano mai in fase difensiva, con la coppia centrale Lanzolla-Riccio che non concede nulla agli attaccanti del Manfredonia. Al 23′ Zotti pesca Patierno al centro dell´area di rigore, ma il colpo di testa dell´ex centravanti del Teramo è deviato in corner dall´ottimo Addario. Un minuto azione personale di Patiernoche si libera di due avversari e calcia fuori. Il Manfredonia tende a non scoprirsi mai e a lasciare pochissimi spazi al Bisceglie, che prova a colpire con Angelo Logrieco, ma l´estremo difensore biancoazzurro è ancora una volta attento. Al 35′ Licastro senza difficoltà intercetta la conclusione di La Porta, dopo un´azione di contropiede. Il Manfredonia adotta un pressing asfissiante riuscendo a chiudere il primo tempo sullo 0-0.

Avio di ripresa che si apre con un tiro dalla distanza di La Porta con palla lambisce il palo a Licastro battuto. Al 50′ Logrieco deve lasciare il campo per una botta, con De Luca che opta per il doppio cambio: dentro Gallaccio e Abbinante fuori Logrieco e Khalil. Gallaccio appare sin da subito molto mobile e desideroso di farsi notare dal suo pubblico dopo il fastidioso infortunio.

Proprio l´ex Palestrina lanciato da Zotti, salta Addario in disperata uscita e da posizione molto defilata colpisce il palo esterno a porta praticamente sguarnita. Il Bisceglie continua a spingere sull´accelleratore e a creare pericoli. Al 60′ Guadalupi per Patierno che però colpisce di testa debolmente tra le braccia di Addario. Tre minuti più tardi Zotti ci prova dai 20 metri su punizione, ma la palla termina a lato di poco.

La squadra di Vadacca, cala fisicamente e rinuncia ad attaccare, chiudendosi negli ultimi trenta metri della propria metà campo. I neroazzurri da parer loro attaccano a caccia del vantaggio giocando ad una sola metà campo. Ancora vicini alla rete del vantaggio al 68′, con una girata di Zotti parata dal solito Addario, mentre al 72′ e Gallaccio a concludere sopra il montante con una conclusione mancina.

All´ 88′ con il Bisceglie tutto riversato in avanti nasce il goal dei padroni di casa: calcio di punizione di Zotti dal vertice dell´area sinistra, palla che giunge in area a Riccio che si inserisce perfettamente e al limite dell´area piccola con un piattone realizza. Pubblico in visibilio e trenino sotto la gradinata per i nerazzurri che, dopo le numerose palle goal non concretizzate, passano in vantaggio.

Negli ultimi minuti i sipontini si buttano in avanti a caccia del pareggio, ma Licastro non corre particolari pericoli nonostante la conclusione da fuori area del solito La Porta che termina fuori.
Nell´ ultimo minuto di recupero c´è tempo per l´ennesima azione personale di Gallaccio, buona la sua prova, il cui tiro colpisce l´esterno della rete. Al triplice fischio il Bisceglie può festeggiare per tre punti fondamentali dopo un match sostanzialmente dominato contro un avversario ordinato e solido. Domenica prossima derby affascinante allo “Iacovone” di Taranto tra due formazioni dimostratesi in un buon momento di forma.

BISCEGLIE – MANFREDONIA 1-0 (0-0 p.t.)
Bisceglie: Licastro, Lacriola, Esposito, Logrieco (50′ Gallaccio), Riccio, Lanzolla, Guadalupi, Lanzillotta, Patierno (82′ Pongo), Zotti, Khalil (50′ Abbinante)

Manfredonia: Addario, Palumbo, Rizzi (71′ Totaro), Gentile C., Forte, Goccia (61′ Vairo), Basta, Gentile A., Del Prete, La Porta, Ricucci (71′ Fiore)
Arbitro: Vigile di Cosenza
Marcatori: 88′ Riccio
Ammoniti: Forte, Esposito, Abbinante
Angoli: 4-1
Note: Spettatori 2.000 circa di cui una quarantina provenienti da Manfredonia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here