Futsal Canosa, capitan Gianluca Caputo saluta e ringrazia: l’intervista

0
338

Presidente Pizzuto: “ Nello sport i saluti sono sempre presi con un pizzico di malinconia. Comprendo la sua decisione di dire stop, viene da una stagione difficile a livello personale, con uno scarso minutaggio in campo. Purtroppo capita anche questo quando si fa parte di progetti ambiziosi come il nostro, ma va elogiato il suo comportamento serio e rispettoso dei ruoli, è stato in grado di accettare la situazione e di non far nessun tipo di polemica, al contrario ha assicurato il suo supporto ai nuovi arrivati accogliendoli nel gruppo e facendoli sentire parte integrante già dal primo momento. Un esempio per i più giovani. A lui va il grazie di tutti. Arrivederci Capitano”

L’intervista

Capitano Caputo siamo ai saluti…..

G.C.: Si, credo sia arrivato il momento giusto. Vengo da una stagione difficile dove ho giocato poco anche a causa delle mie caratteristiche che poco si adattano al tipo di gioco della squadra.

 Una carriera contraddistinta dal vizio del gol che ti è valso il soprannome di Bomber …

G.C.: In 12 anni che pratico questo sport sono riuscito a realizzare ben 673 reti. Tra le più belle potrei metterci lo splendido pallonetto da metà campo, nell’incontro di coppa a Ruvo di Puglia.

Dodici di carriera sono tanti, raccontaci i tuoi inizi e i momenti più felici…

G.C.:  Naturalmente specifichiamo che non nasco calcettista ma lo divento nel lontano 2002 con la nascita del Canusium calcio a 5, con Presidente Colucci e dirigente Pino Grisorio, un grande amico per me. Anni fantastici finiti con la chiusura della società per mancanza di fondi. Successivamente il passaggio nella nuova neo-nata società del presidente Pizzuto, in grado di accogliermi e darmi la possibilità di continuare a praticare questo fantastico sport. I primi anni di certo non eravamo una squadra pronta per il salto di qualità ma le nostre piccole soddisfazioni siamo riusciti a togliercele con il raggiungimento della semifinale di coppa. Quell’anno la rosa era composta solo da giocatori canosini ed in panchina avevamo mister Dattoli. Negli ultimi anni il cambio di marcia con l’arrivo di mister Vaccariello e di calcettisti esperti come Cervello e Guerra. Tutto il resto è storia recente; una promozione in C1, finale di coppa Puglia e vittoria della coppa disciplina nella stagione 2012/2013; semifinale Play Off campionato regionale serie C1 nell’ultima stagione.

Come già specificato, il salto di qualità è arrivato negli ultimi due anni….

G.C.: Si, credo sia sotto gli occhi di tutti lo splendido lavoro svolto dalla società e da Mister Vaccariello. Da lui c’è solo da apprendere, è molto preparato, attento ad ogni dettaglio. Lo stimo molto. 

Capitano spero questo possa essere un arrivederci più che un addio….

G.C.: Certo che questo va considerato un arrivederci, la prossima stagione pur non essendo in rosa resterò comunque vicino alla squadra. Nel congedarmi voglio porgere i miei ringraziamenti a tutta la società che non ha mai smesso di credere in me; ai miei compagni di squadra, uomini fantastici; a tutti i tifosi che mai hanno smesso di incitarmi ed incoraggiarmi; ed infine un ringraziamento va anche alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto. Grazie sinceri a tutti per questi splendidi anni trascorsi assieme, non smetterò mai di incitare e tifare Futsal Canosa, siete e resterete sempre la mia seconda famiglia.

Ufficio Stampa – Futsal Canosa

Foto©Alessia Penna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here