Futsal Andria vince e conquista i play off, San Ferdinando ko

0
134

Gli azzurri si presentano in campo senza gli infortunati Lanotte e Civita, il San Ferdinando senza gli squalificati Divincenzo e Visaggio.

Primo tempo ricco di emozioni al “Palasport”. Al 2° minuto è già vantaggio andriese. De Feo serve perfettamente Lopetuso che, a due passi dalla porta, fa 1-0. Al 7° Napoletano dalla sinistra lascia partire una parabola imprendibile per Maiorano, è il 2-0. Il San Ferdinando non vuole recitare il ruolo di vittima sacrificale e al 9° accorcia le distanze con Rizzitiello. Passano solo due minuti e Magno, con un preciso diagonale, porta i suoi avanti 3-1. Sembra tutto facile per gli azzurri che però si distraggono eccessivamente in difesa, consentendo a Rizzietiello di accorciare nuovamente al 15° e a Petrillo, direttamente su punizione, di trovare il clamoroso 3-3. Ma il finale di frazione è un monologo andriese. Al 23° Magno trasforma con freddezza un calcio di rigore, e al 29° Lopetuso, con un tapin vincente, fissa il risultato sul 5-3.

Nella ripresa il match continua a regalare gol ed emozioni. Al 33° lo scatenato Rizzitiello fa 5-4, riaprendo la contesa. Gli azzurri però sono determinati a portare a casa il risultato e dopo i legni colpiti da Napoletano e De Feo, trovano il nuovo allungo proprio con capitan De Feo al 39°. Un minuto più tardi Rizziettiello, su punizione realizza il poker personale, ma la gara viene definitivamente chiusa dalle reti di Magno al 44° e De Feo al 47, che fissano il risultato sull’8-5 finale.

La Futsal Andria, con questo successo, rende più salda la seconda posizione in classifica grazie anche alla contemporanea sconfitta casalinga dell’Aquile Molfetta contro il Nettuno. Ora De Feo e compagni hanno quattro punti di vantaggio sui biancorossi. Sabato prossimo, il team di Mastroviti, è attesso dalla lunga ed insidiosa trasferta di Monte Sant’Angelo contro il Garganus, per una sfida play-off dove è vietato fallire per entrambe le compagini.

 Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here