Calcio, il Barletta torna a vincere: sconfitta 3-2 la Paganese

0
180

Il 26° turno del campionato di Lega Pro Prima Divisione, girone B vede il Barletta interrompere la serie di sconfitte consecutive e ridare un pizzico di serenità all’ambiente. Tuttavia, in questo campionato che non ha più nulla da dare e da dire ai biancorossi, riesce difficile esultare sia pure per una bella vittoria, anche sofferta. Dai gradoni della curva nord i sostenitori di fede barlettana cantavano e canzonavano “finisse subito sto campionato”. Uno sfottò che colpisce in egual misura la società S.S. Barletta, per l’incapacità di costruire ad inizio stagione una squadra competitiva, e la Lega Italiana, per questa infelice esperienza di un campionato privo di retrocessioni.

Sul campo si sono affrontate due formazione destinate a svolgere sino a fine stagione il ruolo di comparse del campionato. Tuttavia, nel percorso di crescita intrapreso dal tecnico Nevio Orlandi il Barletta compie un passo avanti, mentre la Paganese continua la sua mesta marcia in ultima posizione, considerando l’esclusione dal campionato della Nocerina. I biancorossi spinti dal desiderio di regalare una gioia ai propri tifosi partono forte. Al 3’ Barletta già in area di rigore avversaria: Ganz si invola a rete e, dribblato il portiere campano, finisce a terra trattenuto dallo stesso numero uno da terra. Per l’arbitro non è fallo da rigore. Sebbene la Paganese non sia esclusivamente spettatore dell’incontro, sono gli uomini di Orlandi a tenere le redini del gioco. Così al 15’ sugli sviluppi di un calcio di punizione l’arbitro vede Perrotta (P) trattenere in area l’attaccante barlettano Ganz: questa volta non ci sono dubbi, è rigore. Della battuta si incarica Mantovani che realizza la rete dell’uno a zero. È un buon momento per il Barletta; in panne la Paganese che affonda nuovamente, dopo cinque minuti: D’Errico va via sulla fascia destra e crossa al centro; La Mantia non trova la conclusione vincente e sulla respinta della difesa si avventa Innocenti che, dopo essersi liberato al tiro, gonfia la rete per la seconda volta. Il Barletta padrone del campo gestisce sino al duplice fischio.

In riapertura sembra che nulla sia cambiato rispetto al primo tempo ed, invece, all’ottavo minuto del secondo tempo una giocata William- Lanteri- William riapre le sorti dell’incontro. Il due a uno di William spaventa il Barletta che cerca subito la rete per ripristinare le distanze, ma né Ganz, né La Mantia trovano il colpo giusto. In virtù di un calcio d’angolo in favore degli azzurri stellati, mischia in area biancorossa: l’arbitro Ranaldi da Tivoli vede una trattenuta di Camilleri ai danni di Panariello che va giù. Sul dischetto si presenta William che dagli undici metri non sbaglia: la doppietta dell’attaccante campano vale il due pari.Tutto da rifare per il Barletta, incapace di gestire il doppio vantaggio, quanto volenteroso di riacciuffare la vittoria. Alla mezzora lo stacco di testa di Ganz su cross di Mantovani si stampa sulla traversa. Pochi minuti ed ancora Barletta in area campana: il corner di D’Errico sembra perfetto per Pippa eBijimine, ma la loro precisione nel concludere a rete non è alla pari. Pressing finale del Barletta che con La Mantia sfiora la rete del possibile vantaggio, ma il suo tentativo si spegne a bordo campo. Superato il novantesimo, tutto sembrava ormai definito. Invece, dalla corsia di sinistra D’Errico crossa rasoterra all’indirizzo di Ilari; il suo tocco chiama in causa La Mantia che facilmente ribadisce a rete: è il tre a due. L’arbitro fischia per tre volte e manda tutti negli spogliatoi.

Prossimo incontro per il Barletta la difficilissima trasferta al Renato Curi contro il quotato Perugia.

Michele Noviello

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here