Futsal Canosa, battuta d’arresto sul campo dello Sporting Club Grotte

0
256

I padroni di casa, guidati da mister Cisternino, schierano un quintetto formato da capitan L’Abbate tra i pali, classe ’68, vero veterano di questo campionato, De Leonardis, Mastrangelo, Montanaro e l’Under Pane; di contro il Futsal Canosa risponde con Diviccaro tra i pali, Cervello, rientrante da un turno di squalifica, Diomede, De Nido e Capozzi.

La gara entra nel vivo al 5’, quando Pane salta l’uomo si defila sulla destra e mette al centro un pallone invitante per De Leonardis, il quale non può far altro che spingere la palla a rete. Lo Sporting passa in vantaggio con un’azione veloce che lascia la retroguardia canosina immobile. La risposta degli uomini di mister Vaccariello non tarda ad arrivare, al 8’ Diomede, instancabile, recupera palla a centrocampo e triangola con Di Palma, concludendo l’azione con la rete del momentaneo pareggio. Le due squadre si studiano prestando attenzione a chiudere tutti gli spazi e a non lasciar campo. Al 12’ Capozzi, mette in area un pallone invitante per De Nido, il quale calcia al volo spedendo la palla di poco fuori. Risposta dello Sporting con un tiro dalla di stanza di Mastrangelo, bloccato da Diviccaro. Al 14’ sfortunata autorete di Di Palma che permette alla squadra di casa di passare nuovamente in vantaggio. Dopo una serie di tiri, tutti ben parati da L’Abbate, arriva la rete di Cervello, a conclusione di un bel uno-due con Di Palma. Si va all’intervallo con il risultato in parità.

 Nella seconda frazione di gioco il tema della gare sembra lo stesso, le due squadre conduco il proprio gioco all’interno della propria metà campo, gli unici brividi restano i tiri dalla distanza, prontamente bloccati da entrambi i portieri. Tra il 37’ e il 39’ la direzione arbitrale, condotta quest’oggi dal Sig. Giuseppe Rutigliano e al Sig. Nicola Acquafredda entrambi della sezione di Molfetta, ammoniscono per simulazione prima Mastrangelo, per lo Sporting, e poi De Nido, per il Futsal Canosa. A metà gara viene nuovamente ammonito Mastrangelo per proteste, secondo giallo ed espulsione. Si presenta inaspettatamente una ghiotta opportunità, per la squadra rossoblù, si poter passare in vantaggio sfruttando i tre minuti di superiorità numerica. Lo Sporting si chiude compatto nella propria area in attesa degli attacchi avversari. Vaccariello chiede ai suoi uomini di sfruttare al meglio il giro palla. In questa fase diventa insuperabile L’Abbate, il quale riesce con degli scatti felini, a bloccare ogni tiro. Ristabilita la parità in campo la gara riprende con gli stessi ritmi. A sorpresa al 52’ Plantamura realizza una rete di rapina, facendosi trovare pronto alla ribattuta, dopo una bella parata di Diviccaro sul tiro precedente di un avversario. Al 54’ Capozzi ha sui piedi la palla del possibile pareggio, non gli riesce l’aggancio e tutto si conclude con un nulla di fatto.

Praticamente si chiude la gara con la vittoria dello Sporting Club Grotte che consolida il secondo posto alle spalla dell’imprendibile Futsal Cisternino, con il Futsal Canosa che torna a casa sconfitto. Da lodare l’accoglienza riservata a tutta la società Futsal Canosa, al seguito della propria squadra, da parte del presidente e dirigenti tutti dello Sporting Club Grotte, in grado di creare un clima pre-gara amichevole, stemperando le tensioni.

Nella prossima giornata la squadra del presidente Pizzuto affronterà il Torre Rossa Taranto, squadra di centro classifica che nell’ultimo turno è stata costretta a non disputare il match, causa inagibilità del campo delll’Alberto C5.

Emanuele Cristiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here