Calcio, Barletta sconfitto ma buona la prestazione contro il Lecce di Miccoli

0
297

 La 23^ giornata del campionato di Lega Pro Prima Divisione, girone B offre ai tifosi di entrambe le formazioni motivi per esultare. In effetti quelli del Barletta ci aggiungeranno un pizzico di rammarico visto l’esito finale: in campo non si è certo esibito tutto il divario tecnico che si evince dalla diversa e lontana condizione di classifica, ragione che lascia ben sperare tutto l’ambiente biancorosso per il futuro ; il Lecce conquista comunque tre punti che gli consentono di ripartire dopo il tonfo interno col Perugia.

I biancorossi allenati da mister Orlandi riescono ad imbrigliare la formazione salentina, di fatto chiudendo gli spazi, difendendo ordinatamente, cercando persino l’imbeccata vincente. Così il Lecce conclude seriamente a rete soltanto al 22’ con Berretta che di testa sveglia Liverani dalla completa inoperosità. Dopo dieci minuti è proprio il Barletta a trovare il colpo vincente. Palla al limite dell’area tra i piedi di Mantovani che liberatosi dalla marcatura, trova lo spazio giusto per calciare a rete: la base del palo accoglie la sfera in rete. Gli undici guidati da Miccoli non riescono a trovarsi, mentre il Barletta cerca di gestire il possesso palla. Solo una punizione al 40’, battuta magistralmente dal numero dieci salentino, spaventa LIverani, fa traballare il risultato. Non accade più nulla sino al fischio che conclude la prima frazione di gioco.

Inizio ripresa con gli stessi 22, con lo stesso copione. Galvanizzato dal risultato, il Barletta parte fiducioso: al 5’ il solito generoso D’Errico va via in slalom sulla sinistra e da posizione defilata conclude a rete, citando Perucchini ad intervenire e a mandare in calcio d’angolo. L’ala biancorossa diventa una spina nel fianco per la difesa leccese e dopo cinque minuti ci riprova, ma il suo tiro non è dei migliori. Nel momento di maggiore pressione del Barletta, arriva la doccia fredda. Al 15’,difesa pugliese scomposta sull’offensiva guidata da Beretta che apre sulla destra su Ferreira Pinto; l’attaccante in corsa lascia partire un gran destro che Liverani riesce a respingere. Fortunatamente o sfortunatamente la palla giunge tra i piedi di Miccoli che batte nuovamente a rete, siglando la rete del pareggio. Il Lecce ci crede e parte all’arrembaggio: la pressione immediata genera nervosismo nel reparto difensivo del Barletta e a farne le spese è Ferreira che, dopo solo un minuto dopo il goal subito, entra duro su Bogliacino, meritandosi per il signor Marco Serra di Torino il secondo giallo. Il Barletta, sebbene in dieci, non si dimostra rinunciatario e la squadra ridisegnata da mister Orlandi si rende più volte pericolosa con l’eccellente D’Errico. Il Lecce sfrutta la propria caratura tecnica e il vantaggio numerico, cercando senza strafare il pertugio giusto: al 23’, sulla sinistra, Doumbia crossa rasoterra verso il centro dell’area; il primo ad impattare la sfera è l’attaccante leccese Amodio che anticipa l’uscita di Liverani, è la rete del due a uno per il Lecce. I biancorossi accusano il colpo, tuttavia sfruttano le poche occasioni che giungono: alla mezzora è Ganz a mancare di un soffio l’appuntamento colla palla, con la palla del possibile pareggio. I salentini mettono in campo tutta la loro esperienza e la loro caratura superiore, per portare a casa un buon risultato. Cosa che accade senza troppi patemi d’animo, quando giunge il triplice fischio che sancisce il risultato finale: a Barletta, Lecce batte Barletta per due reti ad una.

Domenica di riposo per il Barletta come previsto da calendario; i biancorossi scenderanno in campo il 23 febbraio a L’Aquila.

Michele Noviello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here