Calcio, tra Barletta e Nocerina 0-0: ancora un pareggio che sa di niente

0
228

 La situazione di società e di classifica per entrambe le squadre ha costretto i ventidue in campo a preferire più il punto in classifica, che ad esibire buon gioco.

Per i primi 45 minuti il Barletta di mister Nevio Orlandi sembra prendere il dominio del campo, lasciando pochi spazi e poca libertà agli avversari. Ilari, D’Errico, Zigon, Mantovani, insomma tutto il reparto offensivo del Barletta ci prova, ma con scarsa convinzione e scarsa precisione (tanto per cambiare!); la Nocerina riempie il campo, troppo grande per soli undici giocatori, ma pare essersi dimenticata la motivazione per cui è giunta in Puglia.

Al rientro, il copione è lo stesso, si invertono i ruoli: è la Nocerina a tentare più volte la sortita vincente, ma come per il Barletta nella prima frazione di gioco, manca del tutto convinzione e precisione. Ficarrotta, Evacuo, Danti, Malcore, Palma si trovano nelle condizioni per sbloccare il risultato, la partita: come detto l’imprecisione, ma anche il buon lavoro del solito Liverani, portiere dei biancorossi, allontanano le minacce dalla porta del Barletta. Elencare azioni salienti, riportare grandi salvataggi da parte dei portieri o di grandi giocate dei trequartisti ci riesce davvero difficile. Sembrava che le due formazioni erano lì quasi per caso e che ignorassero entrambe la nozione di vittoria. Verrebbe da dire che le poche e poco rilevanti azioni d’attacco a cui si è assisto siano capitate più per caso che per convinzione tattico-tecnica. E si potrebbe davvero credere in questo, quando, proprio allo scadere del match, il Barletta sciupa ben due occasioni da rete, prima con Cicerelli, poi con D’Errico. Ci si potrebbe arrabbiare, invece, niente. O meglio, i tifosi indirizzano fischi non più ai giocatori, ma al Presidente e al Direttore Generale del Barletta. Dopo tutte queste giornate di campionato, in effetti, sarebbe un errore continuare a prendersela con dei ragazzi: è il loro tasso tecnico, queste sono le loro capacità. Se ci sono delle mancanze, se non giungono dei risultati è a monte il problema, è la dirigenza ad avere commesso degli errori. Mercoledì 18 dicembre, ore 14.30, il Barletta recupera la gara interna contro il Pontedera non disputatasi domenica 1 dicembre, causa la copiosa pioggia scesa in quei giorni sul nostro territorio.

Michele Noviello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here