Calcio, il Canosa perde ma esce a testa alta da Bitonto: la capolista consolida il primato

0
311

La squadra ben impostata da mister Scaringella giocava per la prima volta insieme viste le concomitanti assenzedegli squalificati Polichetti, Quacquarelli G. e Zitoli, dell’infortunato Martinelli e dei partentiLomonte, Lopez e Conte. Al campo Comunale “Città degli Ulivi” di Bitonto(BA) con la maglia rossoblu sono scesi in campo: De Blasio in porta, al centro della difesa il capitano Losito e Dimmito(classe 1995), il canosino Di Gennaro e Attimonelli(classe 1994) sulle fasce, a centrocampo Daluiso, Landini e il neo tesserato Ciciriello Nicola(classe 1995), Quacquarelli A. (classe 1994) e Iacobone esterni in appoggio alla punta Diviccaro alla prima presenza nelle fila del Canosa. Partono bene gli ospiti prima con Landini che serve Diviccaro ma arriva in ritardo e poi Felice Iacobone che entra in area e calcia di poco alto sulla traversa.

I padroni rispondono con Terrone e poi con Modesto che impegnano De Blasio. Al 32’ sono i padroni di casa a passare in vantaggio su calcio di punizione perfettamente battuto da Roselli Nicola(classe 1976) ex Noicattaro e Monopoli, per atterramento al limite dell’area di Terrone. Il Canosa non demorde e riprende le sue manovre in attacco che non sono finalizzate a dovere.

 Nella ripresa il Bitonto, forte del risultato che giungeva da Altamura, si galvanizza rendendosi pericoloso con Sangirardi e Pazienza che calciano dal limite dell’area ma non centrano lo specchio della porta. Al 70’ una bella discesa di Modesto che salta anche il portiere De Blasio, porta i padroni di casa al raddoppio e a giocare con più tranquillità. La girandola delle sostituzioni nel Canosa con l’ingresso di altri tre under Somma(classe 1996), Volpe(1996) e Campana(classe 1995) non sortisce alcun effetto anzi sono gli uomini di mister Di Venere ad approfittare dei vuoti lasciati a centrocampo e a realizzare la terze rete ad opera di Belviso subentrato a Lomuscio e bravo ad insaccare indisturbato al centro dell’area di rigore. Un passivo che può sembrare pesante per la squadra di Scaringella ma ha retto il confronto degnamente colpendo anche un palo verso il finale sotto i riflettori.

Sugli spalti dello stadio bitontino i tifosi canosini della “Vecchia Guardia” hanno salutato l’ex difensore Coscia Angelo che ha militatonel Canosa nel biennio 1994-96, e che attualmente è il vice di Muzio Di Venere. Domenica prossima il Canosa tornerà a giocare in casa per puntare a riscattarsi contro il Celle di San Vito che ha perso tra le mura amiche contro il Corato, mentre il Bitonto sempre più solo, distanziato di cinque punti lo Sporting Altamura, sconfitto nel derby, andrà a far visita al Virtus Bitritto ancora sconfitto e terz’ultimo in classifica.

Bartolo Carbone

Campionato di Promozione Pugliese Girone A 14a giornata

Bitonto-ASD Canosa 3-0

Bitonto :Lattanzi, Cifaratti, Pazienza, Piperis, Zaccaro, Naglieri, Modesto(84’Ricciardi), Sangirardi, Terrone, Roselli N. (66’Aloisio), Lomuscio(81’Belviso). A disposizione : Piscopo,Roselli M.,Mileto, Tisti. Allenatore Muzio Di Venere

ASD Canosa: De Blasio, Di Gennaro, Attimonelli(79’ Somma),Dimmito,Losito, Daluiso, Quacquarelli A., Ciciriello(66’Campana), Diviccaro, Landini(84’Volpe), Iacobone. A disposizione:  Lionetti, Andriani, Di Gioia, D’Agnelli. Allenatore:Giuseppe Scaringella

Arbitro: Daniele Labianca della Sezione di Foggia, coadiuvato dagli assistenti Fabrizio Scillitani e Davide Sabatino della Sezione di Foggia.


Reti: al 32’ Roselli N., 70’ Modesto, 85’ Belviso

Ammoniti:Cifaratti, Piperis, Zaccaro, Modesto, Dimmito, Daluiso, Diviccaro, Losito, De Blasio.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here