Calcio, prima vittoria stagionale per il Barletta: sconfitto il Gubbio

0
245

Allo stadio “Barbetti” accade l’imponderabile nei primi quindici minuti di gioco: due espulsioni per gli Eugubini condizionano il corso della partita che vedrà Picci (B) unico mattatore. In doppia superiorità numerica il Barletta stenta ad imporre il proprio gioco, fatica a trovare la via della rete. Gubbio ordinato e tenace e se fosse mancato il solito Picci, difficilmente il Barletta avrebbe trovato i tanto agognati tre punti. A dire il vero, prima degli episodi che caratterizzeranno l’incontro, si stava assistendo alla consueta partita del Barletta: poco coraggio e lacune tecnico-tattiche. Poi, come detto, accade l’imponderabile: corre il 13’ minuto di gioco, quando, su rinvio del portiere di casa, Moroni (G) stacca di testa, rifilando una gomitata a Branzani: per il Signor Lacagnina di Caltanisetta non ci sono dubbi, rosso diretto. Longobardi (G) si avventa contro il direttore di gara per protestare sulla decisione presa, ma la rabbia del giocatore eugubino costa la seconda espulsione alla formazione umbra.

Ci si aspetterebbe un Barletta arrembante, ci si aspetterebbe una goleada; invece, gli uomini di Orlandi esibiscono la solita apatica prestazione. I Pugliesi dominano il campo e collezionano una serie di sette calci d’angolo, ma non ci sono vere insidie per la retroguardia umbra; se si esclude la conclusione dalla distanza di Branzani sul finire della prima frazione di gioco, ci si potrebbe chiedere quale delle due formazione stia giocando in nove. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Il secondo tempo vede in campo l’attaccante sloveno Zigon (B) al posto di Romeo: biancorossi a trazione anteriore. Al 10’ prima vera occasione per il Barletta con un tiro di Branzani che impensierisce la retroguardia umbra: respinge sulla linea Tartaglia. Poco dopo il Gubbio risponde con un gran tiro di Falconieri che sfiora la traversa. Al 25’ è Mantovani (B) a provare le sue doti di cecchino con un tiro dalla distanza; il portiere di casa Pisseri si supera, ma non può nulla sul tap-in del centroavanti barlettano Picci: il direttore di gara ferma tutto, sanzionando fallo sull’estremo umbro. Superata la mezz’ora il Gubbio si riaffaccia dalle parti di Liverani: sugli sviluppi di un corner Maccarone (B) anticipa Ferrari quel che basta a sventare il clamoroso vantaggio della squadra di casa. Sebbene alla manovra dei biancorossi manchi incisività, la squadra si impone nel campo.

Così quando ormai volge al temine un incontro spettacolare, ma non per via del gioco espresso dalle due formazioni, Prutsch crossa dalla sinistra per Ilari che fa da sponda: in area si accende una mischia, mentre la palla rimpallata viene lestamente impattata di testa da Picci che fa goal. Ci sarebbe la gioia di esultare ancora per i tifosi biancorossi, ma la rete di Maccarone viene annullata per fuorigioco: dubbi e proteste. In pieno recupero Laezza (G) commette fallo da tergo su Cicerelli, per Lacagnina ancora una volta è rosso diretto. Non ci sarebbe da dire null’altro se non fosse che Laezza rientra sul rettangolo di gioco, terminando l’incontro, senza che l’arbitro se ne avveda. A Gubbio, Barletta batte Gubbio per una rete a zero.

Così nel fine gara il tecnico del Barletta Nevio Orlandi. Le espulsioni hanno cambiato le carte in tavola per entrambe le contendenti. Mi sono arrabbiato con i miei ragazzi nell’intervallo, in quanto non abbiamo sfruttato a dovere la superiorità numerica. Nella ripresa c’è stata maggiore convinzione, culminata con il gol della vittoria.Stiamo gradatamente superando le lacune in fase realizzativa. Abbiamo dato continuità alla prestazione di sette giorni fa ed abbiamo ottenuto un risultato importantissimo. Le espulsioni? Non voglio esprimermi in merito, di certo si è creata una situazione nuova anche per il sottoscritto. In ogni caso faccio i complimenti al Gubbio, che ci ha tenuto testa nonostante l’inferiorità numerica. Dedichiamo la vittoria al presidente Tatò, una persona che fa del bene a tutta la città di Barletta”.

Domenica prossima allo stadio “Puttilli” di Barletta ospite il Viareggio.

Michele Noviello

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here