Calcio, all’esordio Barletta sconfitto in casa dal Pisa 0-1

0
136

Poi la segnatura di Martella al quarto minuto della ripresa ha cambiato un po’ i piani, quindi gli schemi tattici delle due formazioni. Gli undici di casa tentano in tutti i modi di affondare nella difesa pisana che regge sino al novantesimo. Nel finale il Barletta reclama per un episodio dubbio in area di rigore toscana, con D’Errico trattenuto da Sampietro sotto gli occhi dell’assistente, ma il contatto è giudicato regolare dal direttore di gara. Finisce uno a zero. La prestazione degli uomini di Orlandi lascia ben sperare per il proseguo del campionato, ma servirà maggiore precisione e concretezza se si vorrà prendere parte attiva a questo campionato che si prevede avvincente.

A fine gara si presenta in sala stampa il tecnico biancorosso Nevio Orlandi: “Ci è mancato un episodio favorevole, che loro hanno trovato, e la giusta lucidità per recuperare il risultato. Ci siamo fatti prendere dalla frenesia e siamo mancati sotto porta. Rendiamo comunque merito all’avversario, che è stato bene in campo ed ha cercato di produrre gioco in un certo modo. L’ingresso di La Mantia? Ci consentiva di tenere palla e fare un certo tipo di gioco. Il cambio tattico? Siamo passati al 3-4-3 per dare a D’Errico maggiori possibilità di puntare l’uomo. Il fallo da rigore? Ero troppo lontano per giudicare, ma credo che dalle ultime disposizioni si sia orientati a punire maggiormente i contatti in area”. Infine una battuta sul mercato. “La squadra è stata rafforzata in termini di qualità a centrocampo con l’inserimento di Ilari”.

Michele Noviello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here