Canosa di Puglia, andriese Muraglia e Trivarelli primi alla 4^ tappa del Giro dell’Arcobaleno UISP

0
526

In una domenica mattina soleggiata e con temperatura al di sopra della media stagionale,  sono partiti  500 corridori circa da Piazza Padre Antonio Maria Losito a Canosa Alta. Già dai primi chilometri c’è stata una bagarre tra i ciclisti  di testa impegnati su un percorso dal dislivello massimo di  mt. 1230, con la salita più lunga di 6 Km nel territorio di Minervino Murge(BT) verso  Spinazzola(BT) all’altezza della Masseria Paredano. La Mediofondo BAT” di 91,3 km ha visto la  vittoria di Damiano Trivarelli  dell’A.S.D. GEBA Team Cycling, in 2h.20.26, davanti a Nuha Alban dell’A.S.D.Team Eurobike Corato  e  Antonio Manigrasso dell’A.S.D. GSC Grottaglie.

Primo dei canosini Sabino Fiorini(classe 1980) dell’A.S.D. Velosprint Barletta  giunto 46esimo e 13°di categoria A2, poi al 72° posto Massimiliano Nardò della Montenero Bike D’Angelo e Antenucci Vini Farnese. Tra le donne ha vinto la diciottenne Antonella Malerba di Termoli dell’A.S.D. “Autotrasporti Convertini”, che ha chiuso la gara  in 2h.54.29 precedendo sul traguardo Antonella Colucci dell’ASD GC Martina Franca  e Ribeiro  Serra Luzineide dell’A.S.D. GEBA Team Cycling. L’andriese  Giuseppe Muraglia(classe 1979) dell’ASD Leonessa Tackler ha vinto la  Granfondo  BAT” di Km. 120 in 3h.07.38, al secondo posto è giunto  Antonio Borrelli seguito da  Antonio Giannetti e Stefano Ciccarese, tutti e tre dell’A.S.D. “Autotrasporti Convertini” che hanno imposto il ritmo della corsa. Il vincitore Giuseppe Muraglia che lavora in un  negozio di bici annovera nel suo palmares  il Giro d’Italia dilettanti nel 2002 e  un paio di vittorie tra i professionisti. Patrizia Tropiano(classe 1971) la mamma di Monopoli dell’ASD Carbinia Bike si è affermata tra le donne concludendo la gara in 3h.33.12 davanti a Carmen Alabrese dell’ASD Tronchese Cycling .
L’ASD Leonessa Tackler, squadra  di appartenenza del 1° classificato assoluto Giuseppe Muraglia della  Granfondo della Provincia Barletta Andria Trani ha ricevuto il Trofeo “5° Memorial Domenico Sicolo” mentre “l’8° Trofeo Gaetano Maddalena ” è stato assegnato all’ A.S.D. GEBA Team Cycling, la squadra di Damiano Trivarelli, 1° classificato assoluto della Mediofondo. Alle premiazioni  presentate da par suo  da Pino Grisorio sono intervenuti il sindaco di Canosa Ernesto La Salvia, l’assessore allo sport di Giovanni Quinto, l’assessore ai servizi sociali Francesco Minerva, l’assessore alla cultura Sabino Facciolongo, il consigliere Giuseppe Diaferio  ed i titolari delle ditte sponsorizzatrici che hanno contribuito fattivamente alla competizione ciclistica arricchita dalla  presenza dello scalatore Domenico Pozzovivo(classe 1982) di Montalbano Jonico, cresciuto nel G.S.  Marangiolo di Taranto  prima di passare tra i professionisti nel 2005 e vincere una tappa al Giro d’Italia dell’anno scorso a Lago Laceno.

Tra i premiati  anche Raffaele Iannibello operatore RAI sulla moto nr.2  per le riprese TV del prossimo Giro d’Italia in quanto è risultato il ciclista  proveniente da più lontano, da Lodi per la cronaca. Al termine il presidente Francesco Pastore, impegnato  su più fronti insieme ai suoi collaboratori nell’allestimento della  corsa, che richiama centinaia  di sportivi e appassionati,  ha  ringraziato tutti i partecipanti in particolare gli sponsor che hanno contribuito fattivamente alla buona riuscita della gara, conclusasi tra i tavoli del “Pasta Party”. Tutti accomunati dalla stessa passione,  uniti nello  sport del pedale, sempre in voga e amato dai tifosi a pochi giorni dalla partenza della 96esima edizione del Giro d’Italia, che toccherà le province di Bari e Barletta Andria Trani  con il suo carico di storia e imprese sportive spettacolari e avvincenti .

 

Bartolo Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here