Canosa di Puglia, presentata alla città la squadra “Club Scacchi Nord Barese Canosa”

0
495

Alla cerimonia svoltasi sabato scorso, davanti ad un pubblico partecipe, ai dirigenti scolastici ed insegnanti, e alle autorità cittadine, sono intervenuti per i saluti l’assessore allo sport del Comune di Canosa Giovanni Quinto, il presidente della Pro Loco Annamaria Fiore e l’avvocato Sabino Palmieri, coordinatore delle iniziative locali che hanno lo scopo di promuovere gli scacchi sia nella forma ludica che nella forma agonistica, in particolare nelle scuole di ogni ordine e grado. Infatti, sono stati già attivati a cura del Club Scacchi Canosa, costituitosi lo scorso 19 gennaio, corsi di scacchi con maestri federali: presso l’Istituto comprensivo “M. Carella”, nel giorno del mercoledì alle ore 16,30; presso la Scuola Media Giovanni Bovio, nel giorno del mercoledì alle ore 17,00; presso la Scuola Primaria “G.Mazzini”, il sabato alle ore 09,00.

 Un lungo applauso ha accolto la squadra del “Club Scacchi Nord Barese Canosa”, capitanata da Sabino Di Trani (classe 1989) nella sua veste anche di direttore tecnico agonistico, composta da: Nicola Morra (classe 1962), Franco Urbano (classe 1967), Lorenzo Sinigaglia ( classe 1988), Antonio Tripiciano (classe 1993),  Luca Manfredi (classe 2000), Francesco D’Alessandro (classe 2000), Daniel Capitano (classe 2001), Sabino Manfredi (classe 2002).

Le squadre da affrontare nel corso della stagione agonistica saranno: Club Scacchi Nord Barese Barletta, Circolo Scacchi Trani, Barletta Scacchi Club, Circolo Scacchi Foggia. Il primo appuntamento a Canosa di Puglia (BT) è in programma il 24 marzo alle ore 15.00 nei locali della Pro Loco, in Via Trieste e Trento nr.20, dove si ricevono ancora le iscrizioni (nei giorni di martedì e venerdì dalle ore 19,00 alle ore 20,30), completamente gratuite e aperte anche ai minori per imparare a giocare a scacchi. Gli scacchi un gioco per crescere, per migliorare nell’educazione dell’intelligenza, non dimenticando l’aforisma di Dino Notte: “La vita è un’immensa partita a scacchi, l’importante non è vincere o perdere, ma bensì essere un giocatore e non una pedina. Poiché il giocatore è fautore del proprio destino anche nella sconfitta, mentre la pedina è vittima degli eventi anche nella vittoria.” . Gli scacchi sono un gioco per tutte le età e offrono la possibilità di allenare le capacità mentali e logiche, la concentrazione e soprattutto sviluppano l’immaginazione e la creatività.

Bartolo Carbone

[nggallery id=497]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here