Calcio, il Canosa continua a vincere: battuta in trasferta l’Apricena per 2-0

0
398

In una domenica fredda e ventilata gli uomini di mister Scaringella gestiscono bene la partita e meritatamente portano a casa i tre punti che rimpinguano la classifica in vista del rush finale che si preannuncia infuocato anche alla luce dei risultati odierni. Nella formazione del Canosa sono rientrati alcuni titolari, assenti nel precedente incontro mentre sono rimasti ai box Abruzzese, squalificato per un turno, e Frezza e Ojiakor infortunati. Sul campo in terra battuta e in alcuni tratti fangoso sono scesi: De Blasio tra i pali, Abbasciano e Balducci centrali difensivi coadiuvati sulle fasce dagli under Ciciriello e Di Gennaro, a centrocampo Losito con la fascia di capitano, Conte, Landini e Falcetta in appoggio ai due attaccanti Quacquarelli e Ruscino.

Partono all’attacco i padroni di casa, tra i quali l’ex Maffeo, per niente timorosi e con Lupardi scaldano i guanti del portiere De Blasio che non si fa sorprendere. I rossoblu prendono subito le misure e cominciano a imbastire belle trame offensive. Ci prova Losito servito da Falcetta, poi Ruscino con una punizione ben calciata ma il portiere Profilo respinge in angolo con i pugni, prosegue Ciciriello che appoggia per il capitano canosino ma il tiro è di poco fuori. Il centrocampista Conte non è da meno nel tiro al bersaglio con i foggiani che soccombono al 40’ su una conclusione pennellata dal limite dell’area da Giuseppe Landini lasciando di stucco Profilo. Il Canosa chiude in vantaggio la prima parte della gara con Landini vicino al raddoppio tra gli applausi dei tifosi accorsi al seguito della squadra.
A inizio ripresa De Blasio, rimastoimbattuto anche oggi, si supera respingendo di pugni il tiro di Pizzicoli tra i più pimpanti dell’Apricena a caccia di un risultato positivo contro la capolista. I rossoblu dominano il centrocampo e con deliziosi fraseggi arrivano al raddoppio ad opera dell’under Alessandro Falcetta (classe 1992) volenteroso e voglioso di far bene a fianco di giocatori più esperti. Sul 2-0 mister Scarigella fa le sostituzioni con criterio chiamando in panchina Conte e Ruscino che hanno dato tanto in campo. I neo entrati Di Noia e Iacobone garantiscono velocità e fantasia al gioco del Canosa che si rende ancora pericoloso. Losito sfiora il palo, poi segue un colpo di testa di Falcetta prima di essere sostituito dall’altro under Mansi Tommaso. Un’altra vittoria di carattere e grinta conquistata dal gruppo rossoblu sempre più coeso e determinato per raggiungere l’obiettivo prefisso sotto gli occhi della dirigenza da patron Francesco Fiore in panchina ad Antonio Mugeo sugli spalti di Apricena, entusiasti del lavoro sinora svolto: risultati concreti e gioco convincente nonostante le assenze per infortuni e squalifiche dei giocatori più quotati.

Nel prossimo turno il Canosa sarà impegnato tra le mura amiche contro lo Sporting Daunia Foggia, posizionato a centro classifica e vittorioso nel derby contro il Real Siti di Stornarella, non dovrà distrarsi per continuare la scia vincente.

Bartolo Carbone

Apricena – A.S.D.Canosa 0-2

A.S.D.Canosa:De Blasio,Di Gennaro,Ciciriello,Abbasciano,Losito,Conte,Balducci, Falcetta(dall’85’Mansi T.),Conte(dal 71’Iacobone),Ruscino(dal 76’Di Noia),Landini Quacquarelli. All.Giuseppe Scaringella

Apricena:Profilo,Aoungo(dal70’Spizzico),Gaggiano,Aurelio,Maffeo,Rizzi,Menicozzo,Sabbatino,D’Addetta(dall’81’ Saitto), Lupardi, Pizzicoli All. Gennaro Cavallo

Arbitro: Andrea Salentino della Sezione di Taranto.

Reti: al 40’ Landini, al 63’ Falcetta

Ammoniti:Aurelio,Rizzi,Quacquarelli.

[nggallery id=495]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here