Calcio, pessimo inizio del 2013: Andria e Barletta sconfitte in casa

0
219

Gli uomini di Cosco cadono contro la Nocerina che passa al Degli Ulivi grazie ad un goal di Evacuo nel primo tempo. Nella ripresa i campani restano in 10 per l’espulsione di Andelkovic ma gli azzurri non riescono ad approfittarne. A fine gara il commento di Mister Cosco: “La prestazione odierna non è stata all’altezza delle nostre aspettative e poi c’è stato anche l’episodio negativo sul loro goal che ci ha condizionato. Abbiamo avuto anche una grande occasione con Innocenti per pareggiare la gara che avrebbe potuto avere, così, uno sviluppo diverso nel secondo tempo. Ci siamo innervositi e abbiamo creato qualche occasione senza però riuscire ad avere quella carica nervosa che era stata determinante in precedenza. Purtroppo, oltre ai vari acciacchi per alcuni giocatori avuti in settimana, si è aggiunto il problema di Maccan nel riscaldamento che ci ha colti di sorpresa e impreparati dato che avevamo preparato un altro tipo di partita, ma questo non vuole essere un alibi. Nel secondo tempo con la superiorità numerica avremmo dovuto creare qualcosa in più, però nel complesso potevamo strappare anche un pareggio perchè qualche occasione siamo riusciti a crearla. Ci siamo rialzati in altri momenti e lo faremo anche adesso”.

Con l’assegnazione di un penalty il Catanzaro di Mister Cozza porta a casa tre punti d’oro. Così al 14’ della ripresa calabresi in vantaggio, grazie ad un calcio di rigore, assegnato per presunto fallo di mano in aria di Burzigotti (le immagini non riescono a testimoniare questo tocco fatale). Novelli deve fare a meno di otto giocatori tra infortunati e squalificati e Barletta tatticamente diverso. Primo tempo equilibrato con prima occasiona affidata a Piccinni(B) al 9’. Al 17’ ci prova Dezi. Risponde il Catanzaro al 22’ con una punizione di Russotto(C) che mette i brividi a Liverani. Al 39’ Piccini cade in area ospite dopo aver subito una trattenuta, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Al 44’ Carretta calcia fuori dalla lunga distanza. Nella ripresa il Barletta appare più in palla. Eppure al 14’ ospiti in avanti: la palla rimbalza in area biancorossa e tocca Burzigotti. Il direttore di gara prima lascia correre poi, su probabile segnalazione dell’assistente, assegna il penaly. Realizza Fioretti che spiazza Liverani. Barletta che prova a riprendere il risultato, ma al 37’ Mazzarani commette fallo in gioco pericoloso: per Maresca è rosso diretto. Sebbene in 10, al 39’ i biancorossi hanno la ghiotta occasione per pareggiare, ma il tiro di Dezi dai quindici metri è bloccato da Pisseri. Poi, più nulla sino ai fischi dei tifosi che accompagnano l’uscita dei giocatori.

Il prossimo turno vedrà Andria e Barletta impegnate in trasferta, rispettivamente contro Pisa e Perugia.

Michele Noviello

 Foto: www.ssbarletta.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here