Calcio, il Canosa pareggia col Bisceglie e scivola al secondo posto in classifica

0
299

Mister Scaringella ha dovuto ancora una volta fare la conta degli uomini a disposizione viste le concomitanti assenze del capitano Impera e del difensore Di Gennaro, appiedati dal giudice sportivo, di Iacobone e Balducci  ancora infortunati. Per l’occasione ha schierato De Blasio tra i pali, Losito con la fascia di capitano e Abruzzese al centro della difesa, gli under Falcetta e Ciciriello sulle fasce, a centrocampo Landini, Abbasciano, Frezza e Quacquarelli in appoggio ai due attaccanti Di Noia e Ruscino. Non da meno i padroni di casa alle prese con una formazione rimaneggiata e con molti giovani impiegati per sostituire gli squalificati Alessio Persia e Carmine Albanese e l’ex Pasculli partito in panchina a causa dei postumi di un infortunio. Sulla terra battuta del campo comunale “F. Di Liddo” di Bisceglie(BT) le squadre si sono affrontate a viso aperto alla ricerca del gol ma senza riuscirci.

L’attaccante Ruscino ha provato con un bel tiro dal limite intorno al 30’ mentre gli uomini di mister Di Pierro  rispondono con una bella punizione calciata da De Cillis. Controbattono i canosini con Ruscino che in slalom serve Frezza bravo a calciare ma va fuori di poco. Ruscino le prova tutte anche direttamente dal corner come al 37’ quando il portiere non si fa sorprendere rispondendo prontamente  con i pugni e poco dopo para un colpo di testa ravvicinato di Quacquarelli.

Nella ripresa domina l’equilibrio a centrocampo con diversi falli da entrambi le parti, sanzionati  dal giallo dell’arbitro, che spezzano il ritmo della gara e scaldano gli animi dei giocatori. Il Canosa si fa pericoloso prima con un tiro dell’under Di Noia, poi una punizione di  Ruscino  respinta con i pugni dal portiere Napoletano. La girandola delle sostituzioni non cambia il volto alla partita che fa registrare altre due ghiotte occasioni da rete per i rossoblu, Landini su  punizione ben calciata  e la traversa colpita da Losito allo scadere dell’incontro.

Al termine del girone di andata il Canosa  scivola al secondo posto della classifica  alle spalle dei foggiani ed insieme ad altre quattro squadre nel giro di pochi punti, tutte  rinforzate dalla recente campagna tesseramenti, si daranno filo da torcere per aggiudicarsi il gradino più alto del podio. Il Canosa, come al solito seguito da numerosi tifosi, spera di recuperare quanto prima gli infortunati per riscattarsi nella prossima trasferta a Manfredonia contro la squadra del “Raffaele Castriotta” in caduta libera nelle ultime giornate e proseguire con piglio sicuro e determinato il cammino in campionato.

Bartolo Carbone

 

U.C. Bisceglie – A.S.D.Canosa   0-0

 

U.C. Bisceglie: Napoletano G., Monopoli Antonio, Salerno, Monopoli Angelo, Logoluso, Malerba, De Cillis(dal 50’ Pasculli),Ciardi, Martinelli,  Troilo(dal 70’ Napoletano A.), Porcelli. Allenatore:. Giampiero Di Pierro

A.S.D.Canosa: De Blasio, Falcetta, Ciciriello(dall’80 Di Muro M.),Abruzzese, Abbasciano, Losito, Quacquarelli, Landini, Di Noia, Ruscino(dal 75’Piacenza), Frezza.Allenatore Giuseppe Scaringella

 

Arbitro : Vincenzo Andreano della Sezione di Foggia

Ammoniti: Losito, Abruzzese, De Blasio,Quacquarelli,Salerno Martinelli, Pasculli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here