Calcio, il Canosa in otto vince a Manfredonia: a segno il nigeriano Ojiakor

0
456

Al campo comunale “Miramare” di Manfredonia(FG) mister Scaringella ha rimodulato la squadra rispetto alla precedente trasferta schierando: De Blasio tra i pali, Losito e Abruzzese al centro della difesa, gli under Falcetta e Di Muro Michele sulle fasce, a centrocampo il rientro del capitano Impera, Abbasciano, Frezza e Quacquarelli in appoggio ai due attaccanti Di Noia e Ruscino. Poche novità per la compagine foggiana allenata da mister Michele Vergura con il figlio in campo tra gli under a dirigere le manovre offensive dei biancocelesti.

La prima parte della partita è di marca rossoblu che passa subito in vantaggio con un bolide di Losito da fuori area e poco dopo il raddoppio è vicino grazie ad una bella discesa di Frezza che serve Impera ma calcia debolmente. Segue un’altra scorribanda di Impera ma questa volta è Ruscino a ricevere e a non centrare la porta. Poi arriva la decisione arbitrale che lascia perplessi per la concessione affrettata del primo penalty dell’incontro per un presunto tocco di mano di Abruzzese su un cross dalla fascia sinistra. Il portiere De Blasio si supera parando il rigore calciato da Totaro. Sullo scadere del primo tempo è la traversa a negare la gioia del gol al capitano Impera che centra il legno.

Nella ripresa il Canosa perde per infortunio il centrocampista Impera e negli attimi di attesa per la sostituzione sono gli ospiti a pareggiare su rigore concesso benevolmente dall’arbitro per un presunto fallo in area commesso dal difensore Di Muro, ammonito per l’occasione. Questa volta però Totaro non si fa ipnotizzare dall’estremo difensore canosino come nel precedente e pareggia le sorti dell’incontro.

Dagli sviluppi nasce un parapiglia che porta l’arbitro Patruno ad espellere Quacquarelli e Rago abbastanza adirati fino all’ingresso negli spogliatoi. Il Canosa corre ai ripari facendo entrare il neo tesserato Rosario Conte al posto dell’infortunato Impera con la fascia di capitano che passa a Losito. Il Canosa ha un’altra chance per passare in vantaggio con Di Noia ben servito da Di Muro ma calcia debolmente sul portiere Coppola. In cinque minuti il Canosa subisce altre due decisioni pesanti dell’arbitro Patruno in giornata negativa che espelle prima Di Noia per fallo di reazione e poi Di Muro per il secondo giallo su un fallo commesso a centrocampo.

Con la squadra ridotta in otto l’allenatore Scaringella gioca le ultime carte facendo entrare il nigeriano Ojiakor Chukwuemeka (classe 1990) chiamato da tutti “Emi” che si rivela una mossa azzeccata per la splendida rete realizzata di potenza seguita da una sequenza di capriole come i suoi connazionali famosi Martins e Makinwa.Un goal insperato vista la situazione di inferiorità numerica che scatena la gioia dei compagni di squadra, del patron Fiore e dei tifosi presenti sugli spalti, instancabili nell’incoraggiare i giocatori rossoblu per l’intero match.

Entusiasmo alle stelle per i tre punti conquistati dagli uomini di mister Scaringella che hanno stretto i denti fino al termine dimostrando carattere, determinazione e voglia di vincere. Il Canosa che resta al secondo posto in classifica alle spalle della Nuova Daunia, vittoriosa nel derby, preparerà nel modo migliore la prossima partita casalinga contro l’ultima della classe in un campionato avvincente fino in fondo.

Bartolo Carbone

[nggallery id=453]

“R.Castriotta” Manfredonia –A.S.D.Canosa 1-2

“R.Castriotta” Manfredonia: Coppola, Celentano, Paglione, Mainiero(dal 90’ Pacillo), Rago, De Meo, Trimigno, Borgia, Robustella(dal 75’ Totaro V.), Vergura(dall’82’ Di Candia), Totaro. Allenatore: Michele Vergura.

A.S.D.Canosa: De Blasio, Falcetta, Di Muro M., Abruzzese, Losito, Abbasciano (dal 75’Ojiakor), Frezza, Impera(dall’60 Conte), Di Noia, Ruscino (dall’86’ Landini),Quacquarelli.Allenatore Giuseppe Scaringella

Arbitro : Maurizio Patruno della Sezione di Bari

Ammoniti: Abruzzese, Di Muro M., Rago, Borgia, Totaro, De Blasio, Landini.

Espulsi: al 62’Quacquarelli e Rago, al 70’Di Noia , al 74’Di Muro M..

Reti: al 4’ Losito, al 61’ Totaro su rigore, all’85’Ojiakor

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here