Calcio, goleada del Canosa che torna in cima alla classifica: a segno Ruscino e doppiette di Frezza e Iacobone

0
240

Un gesto significativo che ha ricevuto consensi e applausi dal pubblico presente sugli spalti nella seconda giornata del girone di ritorno del campionato di calcio di prima categoria pugliese girone A. Il Canosa vince nettamente contro il Civilis Atletico Manfredonia, relegato all’ultimo posto, e torna al vertice della classifica con il miglior attacco del torneo, ben 36 reti realizzate, risolvendo la pratica domenicale già nella prima parte della gara grazie ad una prestazione maiuscola di tutta la squadra.

Ancora una volta mister Scaringella, teso per tutta la gara, è stato costretto a reinventarsi la formazione a causa delle assenze di diversi titolari squalificati ed infortunati. Per l’occasione sono stati schierati : De Blasio tra i pali, Nicolò Mansi e il capitano Losito al centro della difesa, gli under Di Gennaro e Ciciriello sulle fasce, a centrocampo Frezza, Abbasciano, Landini e Rosario Conte in appoggio ai due attaccanti il nigeriano Ojiakor Chukwuemeka chiamato da tutti “Emi” ed il rientrante Iacobone .

 Partenza a razzo per il Canosa che al terzo minuto si procura un calcio di rigore per atterramento di Emi lanciato a rete. Dal dischetto Losito calcia deciso ma respinge il portiere, in seconda esecuzione spara alto a porta vuota. Il capitano si fa perdonare per l’errore commesso servendo un delizioso pallone a Frezza che segna il primo goal della giornata e poco dopo realizza il raddoppio questa volta servito da Conte. Il divario tecnico tra le due squadre è notevole, i padroni di casa presentavano un centrocampo di qualità con Iacobone a illuminare il gioco e Frezza incontenibile sulla fascia che macina chilometri e pennella incantevoli cross per gli attaccanti in area di rigore.Il terzo goal è siglato dal canosino Felice Iacobone autore di una doppietta intervallata dalla rete di Ruscino subentrato da poco al posto di Emi infortunatosi.

Nella ripresa gli ospiti portano avanti timidi tentativi alla ricerca del gol bandiera ma trovano il portiere De Blasio sempre attento e guardingo a non farsi sorprendere. La girandola delle sostituzioni in un pomeriggio gelido non cambia il volto alla partita ormai segnata e con i padroni di casa vicini al risultato tennistico in un paio di occasioni concluse da Piacenza prima del triplice fischio finale dell’arbitro. Soddisfazione da parte della dirigenza e della tifoseria per l’impegno profuso in campo dagli uomini di mister Scaringella, per il risultato ottenuto con nonchalance e soprattutto per il primo posto raggiunto, scavalcando la Nuova Daunia, in attesa del prossimo match da giocare nuovamente tra le mura amiche contro lo Stornarella che naviga nei bassifondi della classifica.

Bartolo Carbone

 [nggallery id=463]

A.S.D.Canosa – Civilis Atletico Manfredonia 5-0

A.S.D.Canosa: De Blasio, Di Gennaro, Ciciriello, Abruzzese, Abbasciano(dal 57’Pagano), Losito,Mansi N., Frezza,Conte R.,Iacobone(dal 75’Piacenza), Landini, Ojiakor(dal 32’ Ruscino).Allenatore Giuseppe Scaringella

Civilis Atletico Manfredonia: Cotrufo,Bottalico,Guerra(dal 70’Mastropasqua),Angelillo, Sorani (dal 46’Lauriola),Gagliardi G.(dal 46’Trimigno),Zerulo,Catalano,Giaccone,D’Ambrosio,Gagliardi N..Allenatore: Vincenzo Gagliardi

Arbitro : Mattia De Simone della Sezione di Taranto

Ammoniti:Frezza,Guerra,Gagliardi N..

Reti: al 5’ e al 15’Frezza, Iacobone al 21’, Ruscino al 42’, Iacobone al 45’

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here