Canosa Calcio, Di Noia e Frezza siglano la vittoria contro l’Audace Barletta

0
627

In campo due squadre rimaneggiate per le assenze di molti titolari in ambedue gli schieramenti: mister Scaringella ha dovuto fare a meno degli infortunati Abbasciano e Quacquarelli, dello squalificato Losito e del centrocampista Leonetti Gianrico che da pochi giorni non fa più parte della rosa canosina mentre il tecnico barlettano del portiere Dischiena squalificato. La squadra rossoblu, in tenuta bianca in questa domenica, vince realizzando due reti,una per tempo, al termine di una gara spigolosa e nervosa a causa dei continui falli commessi, in particolare dai barlettani, provocatori e sempre pronti a colpire i padroni di casa, nettamente superiori sul piano tecnico e qualitativo.

Il Canosa ha schierato De Blasio in porta, Abruzzese e Balducci centrali difensivi con gli under Ciciriello e Di Gennaro sulle fasce, a centrocampo Frezza, Iacobone, il capitano Impera e l’under Di Muro Michele, in attacco la coppia formata da Ruscino e dall’under Di Noia, la rivelazione di questo scorcio di campionato con sei gol realizzati. I primi minuti di gioco sono ancora una volta redditizi per gli uomini di mister Scaringella che partono bene passando in vantaggio con Fabio Di Noia(classe 1992) servito da un’imbeccata millimetrica del fantasioso Frezza. I rossoblu cercano il raddoppio rendendosi pericolosi in più occasioni prima con una punizione di Ruscino, poi con Di Noia ben lanciato da Di Gennaro e poi ancora Ruscino che riceve da Impera ma spara sul portiere. Un primo tempo dignitoso per l’undici canosino che ha subito le intemperanze degli avversari, molto duri negli interventi, spesso non puniti dall’arbitro.

 La ripresa sulla falsa riga del primo tempo è stata interrotta più volte dall’arbitro per redarguire e ammonire i giocatori, in molti sono finiti sul taccuino di Attilio Pia Stefania della Sezione di Foggia. Dopo aver dominato a centrocampo, i padroni di casa mettono al sicuro il risultato con Frezza servito intelligentemente da Felice Iacobone, tra i migliori in campo per determinazione e continuità negli assist, tutti di buona fattura. La compagine barlettana perde le staffe e termina l’incontro in nove per le espulsioni di Tupporotunno, falloso e rissoso, e del portiere Quinto Ferdinando che ha protestato a lungo dopo il secondo gol dei canosini. Nel finale da registrare l’ingresso del secondo portiere Di Matteo al posto di Montenego per l’Audace Barletta, dell’esordio stagionale nelle fila del Canosa del centrocampista Vincenzo Pagano (classe 1994) subentrato a Frezza, applaudito e acclamato a gran voce dalla tifoseria locale, e la rete della bandiera degli ospiti ad opera di Binetti prima del triplice fischio dell’arbitro. Altri tre punti per la classifica dell’A.S.D. Canosa che fanno morale e trasmettono la giusta dose di entusiasmo per il prosieguo del torneo in vista della prossima trasferta impegnativa a Monte S.Angelo.

Bartolo Carbone

A.S.D.Canosa- Audace Barletta 2-1

A.S.D.Canosa: De Blasio,Di Gennaro, Ciciriello, Abruzzese,Balducci, Iacobone, Frezza(dall’ 87’ Pagano), Impera, Di Noia (dal 70’ Sanluca), Ruscino(dal 75’Bruno), Di Muro M. All.Giuseppe Scaringella

Audace Barletta :Quinto F., Riondino, Spinazzola,Musti N. (dal 70’ Crudo), Tupporotunno, Quinto A., Binetti, Adesso, Calabrese, Montenegro(Di Matteo dall’84), Di Colangelo(dal 46’ Diviccaro). Allenatore: Raffaele Filomeno (squalificato).

Arbitro: Attilio Pia Stefania della Sezione di Foggia.

Reti: 8’Di Noia, 83’Frezza, 90’ Binetti.

Ammoniti:Musti N.,Tupporotunno,Quinto A., Binetti, Montenegro, Di Muro M.,Ruscino,Iacobone, Montenegro.

Espulsi : all’80’Tupporotunno, all’83’Quinto F.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here