Barletta, su Festa Democratica il segretario Pd Ferrara: «Recuperare la dimensione dell’onestà individuale e collettiva»

0
558

“L’edizione appena conclusa dal titolo “Barletta verso il futuro attraverso presente” ha avuto come filo conduttore “la Barlettanità” con dibattiti pubblici sull’ambiente che si sta modificando nel tempo intorno a Barletta, sulla sanità locale e sul suo Ospedale che con l’attivazione del polo oncologico potrebbe scoraggiare i “viaggi delle speranza”, sul patrimonio culturale e sulla sua potenzialità di restituire alla città un potere economico sottratto dall’iniquo  fallimento delle precedenti attività produttive, sulla ripresa anche se minima dell’industria manifatturiera di qualità e sull’informazione dell’erigenda nuova provincia, è stata pensata e organizzata, sulla scorta del successo delle Commissioni di lavoro interne del PD, con lo scopo di contribuire a rafforzare la speranza in una Barletta più giusta così come i  cittadini la vorrebbero e non come il passivo risultato di decisioni prese nel chiuso di una “stanza dei bottoni”che continuano a lasciare nel barlettano deluso, la sensazione di non poter essere parte attiva di processi virtuosi che solo il contributo di cittadini protagonisti porterebbero alla trasformazione di Barletta da mero scenario su cui si svolge la monotona vita di ognuno a quella dimensione in cui l’ apporto di contributi costruttivi permetterebbero il raggiungimento di uno stile di vita tipicamente Barlettano  riconosciuto da tutti e esportabile nel mondo”, dichiara Ferrara.

Buoni propositi per l’immediato: “Il PD a Barletta vuole essere quindi soggetto attivo, contribuire a diffondere la necessità di recuperare la dimensione dell’onestà, individuale e collettiva, lo sviluppo della dimensione sociale della fatica per la costruzione di una Comunità in cui tutti possano riconoscersi e invita tutti i cittadini sensibili a partecipare alle attività che il partito ha programmato”.

“La festa ha comportato un forte impegno organizzativo e il mio ringraziamento va in particolar modo al prezioso lavoro dei volontari  che hanno lavorato nel corso delle sere e che hanno proposto eventi di qualità. Grazie a Daria Ferrara, Elena Gentile, Laura Puppato, Antonio Antonicelli, Giovanni Giannini, Filippo Caracciolo, Assuntela Messina, Michele Lamonaca, Ruggiero Mennea, Azzurra Pelle, Ruggiero Maria Dellisanti, Ruggiero Quarto, Giuliano Rotunno, Giovanni Gorgoni, Raimondo Ferrara, Dino DelVecchio, Giuliano Volpe, Giusy Caroppo, Victor River Magos, Francesco Palumbo, Cinzia Dicorato, Pasquale Cascella, Badr Fakhouri, Marco Pacciotti, Raffaele Patella, Tommy Dibari, Chiara Geloni, Stefano Chiariello, Franco Cassano, Cosimo Damiano Santoro, Francesco Divenuto, Antonio Comastri, Carmen Palmiotta, Stefano Fassina, Francesco Boccia, Andrea Patruno, Agostino Cafagna, Michele Lamacchia, Sotto alle Casere Vostre, Apulia Folkaravan, C2Style, New System, Pizzeria delle Rose”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here