Barletta, su approvazione bilancio Damato (CD): «L’Amministrazione ha agito con responsabilità»

0
191

“Senza tralasciare l’aspetto fondamentale che venendo meno la certezza delle entrate salta anche il principio della programmazione,  il bilancio non è uno spunto da televendita e neanche facile propaganda politica. E tantomeno è, come spesso lo si vuole fare apparire, uno spot intriso di magia terapeutica.

Nel passato un Ministro delle finanze ebbe a dire che “il bilancio riflette vizi e virtù di un popolo” e pur nelle difficoltà e nella difficile situazione che stiamo vivendo, vincolati – come siamo – al contenimento della spesa e all’equilibrio dei conti, in attesa di una riforma che riduca il carico fiscale, con l’eredità di una situazione complessa resa ancor più difficile dai tagli del “governo centrale”, l’Amministrazione Cascella ha agito con la responsabilità delle cose urgenti da fare e la consapevolezza dei sacrifici da compiere.

In questa situazione non è stato facile raggiungere il punto di equilibrio a tutela delle fasce dei contribuenti meno abbienti e se alcune decisioni si presentano come impopolari non rifuggiamo dalla responsabilità degli atti dovuti per le modifiche normative-fiscali imposte dal legislatore (IMU… TARES… PATTO DI STABILITA’…etc) la cui disciplina non sempre appare chiara, ma i cui rischi, in caso di inadempienza, sono concreti fino al fallimento.

Per questo, dopo aver avuto la necessità di  “aspettare” per avere maggiori dettagli dal governo sulle regole e sui numeri,  a prescindere dai quali nessun progetto ha concreta possibilità di realizzazione, ritengo che  – qualche volta – un passo indietro o  considerazioni più ampie potrebbero diventare più coinvolgenti e più proficue del canto delle sirene, caro ad Omero ieri e alla opposizione oggi. Non è sicuramente buon segno di politica addomesticare la realtà a proprio piacimento e dimenticare le regole del buon senso sempre utili e necessarie per il raggiungimento del bene comune.

Conosciamo tutti le cose che andrebbero fatte e che sono sotto i nostri occhi. Solo non si possono realizzare tutte assieme per la severità imposta dalle norme e dai tempi. Ciò nonostante – e non è mio intendimento l’auto referenza – questa amministrazione è riuscita a garantire la stabilità di bilancio, a garantire gli interventi per le persone, le famiglie e la cura del territorio, a erogare i servizi per la collettività, a interrare gli elettrodotti, a pagare ingenti e numerosi debiti pregressi, a rendere ancora prioritarie le politiche sociali ed educative, trasporto scolastico e mense, l’impegno alla cultura, senza dimenticare i benefici già ottenuti con la raccolta “porta a porta” e quelli prossimi a conseguire. E non è stata cosa da poco”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here