Barletta, su affitti d’oro M5S: «Disdette prime locazioni onerose, risparmio di 80 mila euro»

0
206

“Mentre la maggioranza è impegnata ad aumentare le imposte per far quadrare i conti anche a causa dei tagli indiscriminati che da 20 anni i governi di PD/PDL effettuano ai danni degli enti locali, il M5S Barletta, continua incessante il lavoro nelle Istituzioni, e nonostante la presenza di un solo Consigliere, riesce ad ottenere importanti risultati. L’ultimo in ordine di tempo, riguarda il provvedimento di preavviso di recesso dei canoni di locazione passiva che l’Amministrazione ha emanato lo scorso 31 luglio, tre giorni dopo l’approvazione all’unanimità della nostra mozione in Consiglio Comunale”, dichiara Catino.

“Il preavviso di recesso è stato inviato a tutti i proprietari degli immobili per i quali il Comune di Barletta versa un canone di locazione. Nella mozione si chiedeva di disdire dopo attenta analisi, i contratti onerosi, in modo da riallocare, ove possibile, gli uffici pubblici nelle tante proprietà comunali inutilizzate o quantomeno rinegoziare ovvero individuare immobili, a prezzi più vantaggiosi per l’ente. Il tutto in virtù di un dispositivo contenuto nel decreto-legge 15 ottobre 2013, n.120, (convertito con modificazioni, dalla legge 13 dicembre 2013, n. 137), introdotto grazie ad un emendamento del M5S (Fraccaro).

Un provvedimento che farà risparmiare ai cittadini barlettani più di 80.000 € all’anno– sottolinea Claudia Catino-  e stiamo parlando di un solo contratto! Vigileremo affinchè ogni contratto eventualmente rinegoziato, laddove non vi siano alternative tra i locali di proprietà comunale, subisca un sostanziale ribasso in linea con gli attuali valori del mercato immobiliare, notoriamente in crisi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here