Barletta, delibere di Giunta: De Nittis all’Expo, mensa sociale, contributo fitto casa

0
147

CONTRIBUTO FITTO CASA – La Giunta ha deciso di anticipare con i capitoli di spesa del Comune la liquidazione di € 882.564,45 per il contributo di sostegno alla locazione delle abitazioni per l’anno 2012.

Nelle more dell’accredito da parte della Regione Puglia si è considerata la necessità di garantire, nell’attuale stato di crisi economica, un sostegno concreto e immediato alle famiglie beneficiarie del contributo fitto casa 2012, dando indirizzo ai dirigenti competenti di procedere alla liquidazione del contributo integrativo nei termini disposti dal finanziamento della Regione sulla base della graduatoria già resa pubblica.

APPRONTATO IL PERCORSO DI VALORIZZAZIONE DI PALAZZO DELLA MARRA – Arriva a compimento il percorso intrapreso nel mese di febbraio 2014 per l’acquisizione a titolo non oneroso del Palazzo della Marra al patrimonio artistico.

La Giunta ha approvato il programma di valorizzazione del bene che domani, nello specifico tavolo, costituirà la base dell’Accordo tra il Comune di Barletta, la Direzione Regionale per i Beni Paesaggistici della Puglia e l’Agenzia del Demanio.

Il progetto prevede un’attività sinergica di conservazione e valorizzazione dell’immobile che ospita la “Collezione De Nittis”, il miglioramento dei servizi ai visitatori, l’animazione del sito con iniziative ed eventi di natura artistica e culturale, nell’ottica dell’integrazione del Palazzo nel sistema culturale e turistico della Città di Barletta.

Il programma sarà quindi sottoposto all’approvazione del Consiglio Comunale al fine della definitiva acquisizione dello storico immobile, sede della Pinacoteca Giuseppe De Nittis, al patrimonio della Città.

 

PRESTITO OPERA DI DE NITTIS PER EVENTO DELL’EXPO 2015 – La Giunta ha deliberato di concedere il prestito dell’opera “Colazione in giardino” di Giuseppe De Nittis, richiesto dalla Fondazione “La Triennale di Milano”, in occasione della mostra intitolata “Arts & Foods” a cura di Germano Celant, che sarà allestita nelle sede espositiva della Triennale dal 9 aprile al 31 ottobre 2015. L’esposizione rientra tra le iniziative programmate per l’Expo 2015 e consentirà di promuovere il patrimonio artistico della città di Barletta, nel contesto di un evento di rilievo mondiale, caratterizzato da una tematica di stretta attualità qual è quello dell’ambiente, con una esclusiva valorizzazione dell’insieme delle opere della Pinacoteca De Nittis con relativi riflessi in chiave di promozione turistica. Il valore assicurativo dell’opera è di un milione di euro con premio a carico degli organizzatori. Il prestito dell’opera pittorica è subordinato all’autorizzazione da parte dell’Ufficio Centrale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

PROROGA SERVIZIO DI MENSA SOCIALE – Per garantire accoglienza e assolvimento dei bisogni primari di persone singole e di famiglie italiane e straniere a rischio di emarginazione e indigenza, la Giunta ha approvato una delibera che proroga agli stessi patti e condizioni fino al 31 ottobre 2014 il servizio di mensa sociale, avviato in collaborazione con la Fondazione Casa del Clero, la Caritas e la Parrocchia di San Giovanni Apostolo.

 

POTENZIAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DELLA PLASTICA NEL PERIODO ESTIVO – La Giunta ha approvato una delibera riguardante il potenziamento della raccolta “porta a porta” della plastica nel periodo estivo per le utenze non domestiche alimentari del centro storico. Analogo potenziamento del servizio riguarderà la raccolta della frazione organica per i soli ristoranti e pub del territorio comunale. Il provvedimento accoglie le richieste avanzate dalle associazioni di categoria e dai rappresentanti degli operatori commerciali per rendere più efficiente il servizio di raccolta differenziata.

ACCERTAMENTO E CONTESTAZIONE DI VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE IN MATERIA DI IGIENE AMBIENTALE La Giunta ha approvato una delibera per l’istituzione, così come stabilito dalla Legge regionale n. 37 del 2011 (art. 13 comma 2), della figura dell’ispettore ambientale. Il compito dovrà essere affidato “al personale delle aziende concessionarie di servizi di igiene pubblica, non appartenenti ai corpi di polizia municipale, con la possibilità di svolgere funzioni di accertamento e contestazione delle violazioni amministrative alle ordinanze e/o regolamenti comunali in materia di igiene e conferimento dei rifiuti, previo superamento di apposito corso di formazione a cui segua il riconoscimento del decreto del Sindaco per l’esercizio di dette funzioni”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here