Bisceglie, approvato conto consuntivo 2013

0
100

Il sindaco Francesco Spina ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che, nonostante le indicazioni espresse dalla Corte dei Conti in merito all’andamento del 2011, il Comune di Bisceglie continui a confermare dati economico-finanziari assolutamente confortanti e un trend positivo anche per il
2014.
Questi gli aspetti più significativi evidenziati dal sindaco durante il suo intervento.
1) Adozione da ben tre anni del cosiddetto “bilancio sperimentale” che ha posto Bisceglie come modello d’avanguardia in Puglia per la programmazione e gestione del bilancio ( il bilancio sperimentale si basa su risultanze concrete di cassa e non su residui fittizi o figurativi e richiede
fondi di garanzia ed accantonamento che mettano il bilancio comunale al riparo da qualsiasi scossone).
2) Assenza si nuovi mutui durante gli 8 anni di amministrazione Spina.
3) L’ istituzione dell’avvocatura comunale e la ferrea disciplina legislativa sulle “somme urgenze” conterranno ed elimineranno nel tempo il naturale fenomeno dei debiti fuori bilancio.
4) L’enorme mole di finanziamenti (circa 180 milioni di euro) per opere pubbliche che miglioreranno la vita dei cittadini senza alcun costo o ricaduta sulle casse comunali (si tratta di finanziamenti europei, statali o regionali, niente mutui).
5) Assoluta puntualità con cui l’amministrazione comunale ha approvato nei termini da 8 anni tutti gli atti relativi al bilancio, nel rispetto della legge.
6) Rispetto del “patto di stabilità” che rappresenta un cardine della buona amministrazione del comune di Bisceglie.
L’avanzo di amministrazione certificato ammonta a circa 5 milioni di euro di cui 600 mila euro è
immediatamente applicabile ed utilizzabile e la restante parte sarà destinata ai fondi di garanzia del bilancio sperimentale.

“Nonostante le cassandre della miope opposizione politica cittadina, – ha dichiarato il sindaco Spina – anche il bilancio 2013 si chiude con un saldo positivo in termini di risultati amministrativi e finanziari. Con i 500 mila euro sprecati per l’inutile elezione comunale del 2013 avremmo registrato un avanzo di amministrazione disponibile di oltre 1 milione di euro ma il dinamismo della mia
Amministrazione supererà le difficoltà anche per i continui tagli dei trasferimenti statali ai comuni e tutti i danni causati da alcuni soggetti della cattiva politica cittadina.

Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here