Trinitapoli, riflessioni Pd post voto: «Pronti a guidare il cambiamento»

0
166

 “Tra l’elettorato è stata premiata la costanza del nostro percorso anche facendo i conti con una lettura localistica del voto che tutta l’amministrazione comunale ha voluto fare attraverso il risultato di Forza Italia su cui si concentra il peso elettorale del sindaco, di cinque assessori, e dei consiglieri di maggioranza. Se per il sindaco-si legge nel comunicato- questi sono segnali che mostrano la fiducia della gente verso l’amministrazione è libero di auto-convincersi e di rivendicare tutti i posti che vuole nel suo fortino politico evitando di inventare la favola che gli sia stata lanciata una sfida. Semmai la conta hanno dovuto farla all’interno di Forza Italia scatenando una mobilitazione personale che, in termini assoluti, denota una caduta libera in termini di consenso in riferimento sia alle europee del 2009 che alle elezioni politiche del 2013. I dati sono inconfutabili.

Questa tornata elettorale rappresenta per il Partito Democratico un altro mattone nella costruzione e nel rafforzamento del nostro progetto politico, consolidando il nostro ruolo di alternativa al governo locale, di perno della proposta di cambiamento che è nostro compito guidare nei prossimi due anni – è quanto afferma la Segretaria del Circolo, Maria Andriano – Tocca a noi coordinare e unire la vasta area di rinnovamento a Trinitapoli che chiede di cambiare direzione. E’ questa la vera sfida che ci vedrà protagonisti e che parte grazie alla forte crescita del Partito Democratico anche a Trinitapoli sulle ali della fiducia che Renzi ha riscosso in tutta Italia con una nuova squadra e, soprattutto, con le idee chiare su riforme e misure per la crescita economica”.

Da una prima analisi del voto su cui ci siamo confrontati nel coordinamento cittadino sono emerse proprio queste riflessioni insieme anche a delle indicazioni chiare: il Partito Democratico si assumerà la responsabilità di far cambiare verso alla nostra città tornando a parlare un linguaggio di unità partendo proprio dai segnali interni che questa tornata elettorale ha saputo dare. Per questo stiamo lavorando da subito prima all’organizzazione di una Conferenza programmatica del Partito Democratico aperta che tracci una linea chiara e mandi un messaggio forte all’esterno. A noi interessa il futuro della nostra città, non il futuro politico di una persona che puntualmente rivendica facendosi forte dei voti degli altri e sempre pronto a chiedere posti, candidature, presidenze”.

Michele Mininni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here