Andria, nomina scrutatori: Giovani Democratici chiedono quote riservate a disoccupati e studenti

0
171

“Così come è avvenuto in altri comuni, anche Andria potrebbe, e se al governo della città ci fossimo stati noi l’avremmo sicuramente fatto, distinguersi prevedendo delle modalità diverse dal passato per la scelta degli scrutatori. Si possono affiancare al sorteggio, metodo le cui garanzie sono indiscutibili, un metodo che garantisca la partecipazione a quella parte di popolazione che più di tutte sta subendo gli effetti della crisi.

In che modo? Prevedendo degli scaglioni. Un quarto del totale lo si può riservare agli universitari, un quarto ai neolaureati in cerca di occupazione, un quarto ai disoccupati e un quarto individuarlo mediante sorteggio”, chiede Malcangi.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here