Bisceglie, Storelli su spese Amministrazione Spina: «Il conto lo pagano i cittadini»

0
110

“In appena sei mesi il Sindaco Spina ha collezionato tante spese istituzionali, dalla missione in Kuwait alla fascia tricolore, in “pura seta ricamata a mano”, pagata la “modica” cifra di 1000€- esordisce Storelli- È paradossale che proprio un ex discepolo di Monti (il vero promotore, almeno a parole, della famigerata revisione della spesa), oggi faccia gravare sulle tasche dei cittadini spese istituzionali così numerose ed ingenti – afferma il consigliere del Torrione -. Sul famoso viaggio in Kuwait ebbi modo di sollevare qualche perplessità con una interrogazione consiliare; al di là delle repliche di circostanza, uno è stato il dato inequivocabile: a pagare il conto di quel viaggio sono stati i cittadini di Bisceglie! E, come se non bastasse, sempre in nome di questa intesa con le istituzioni  kuwaitiane, di recente altri soldi sono stati spesi per mandare in missione l’assessore Abascià e la consigliera Barra”.

Ma il conto del Comune i cittadini lo avrebbero pagato, secondo Storelli, anche in altre circostanze: «È il caso dell’assicurazione di una non meglio precisata vettura privata (al costo di più di 2000 euro), utilizzata per scopi istituzionali. Come a dire  – spiega Storelli – che paghiamo una polizza assicurativa per un mezzo che, sarà anche usato per scopi istituzionali, ma che, essendo privato, sarà impiegato dal fortunato proprietario anche per scopi  personali. Insomma, dobbiamo davvero pensare che quella macchina venga utilizzata solo in orari di lavoro? Dobbiamo davvero tollerare che se il proprietario del mezzo voglia utilizzarlo negli orari extralavorativi, a pagargli l’assicurazione sia il Comune di Bisceglie?Apprendiamo anche che il Comune ha recentemente acquistato due fasce tricolori nuove di zecca, alla modica cifra di 500 euro ciascuna – spiega il Consigliere Storelli -. Evidentemente, le tante (troppe?) missioni istituzionali del nostro Sindaco avranno usurato le vecchie fasce; di qui la necessità di comprarne due nuove. Certo, in periodo di saldi risparmiare qualche euro sarebbe stato più opportuno, ma finché paga Pantalone tutto è permesso. Certo – prosegue Storelli – un pizzico di buon senso in più non avrebbe guastato”.

“Infine – afferma ironicamente il consigliere di opposizione – suggerisco all’Amministrazione di viaggiare, per le numerose missioni, in sella al “SI” Piaggio in dotazione alla Ripartizione Amministrativa del Comune; un autentico mezzo d’epoca di cui la città può fregiarsi e per cui paghiamo il bollo! Ma mi raccomando, allacciate bene il casco. Nessun cittadino vorrebbe che qualcuno si faccia male!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here