Andria, gruppi consiliari di maggioranza a Sel: «Bugie ed incoerenza sulle dimissioni dal Consiglio»

0
173

“Il gesto veniva propagandato come “solenne distinguo” rispetto a tutte le forze politiche che continuano a sedere in Consiglio Comunale. Senonché di “solenne” non ci è rimasto nulla, anzi tutto si è risolto in una paradossale sceneggiata teatrale. Infatti, in sede di conferenza dei capigruppo, il consigliere comunale Gaetano Bisceglie (subentrato ad Emanuele Sgarra) ha dichiarato di essere il nuovo capogruppo di Sel, così smentendo quanto solennemente preannunciato dallo stesso Sgarra e dai coordinatori cittadini del partito vendoliano”, prosegue la nota.

“In conclusione, da parte dei coordinatori Lorusso e Lomuscio le solite chiacchiere e parole in libertà finalizzate ad alzare inutili polveroni e ad ottenere evanescenti momenti di celebrità. A questo punto però qualche domanda ce la poniamo e vorremmo che almeno rispetto a questo fosse raccontata ai cittadini la verità.

In particolare, se le dimissioni di Sgarra non sono avvenute per segnare il passo dalle forze di maggioranza ed opposizione presenti in Consiglio Comunale, quali sono le reali motivazioni alla base di tale gesto?

Inoltre, se il consigliere subentrante di Sel, Gaetano Bisceglie, si dichiara capogruppo di Sel, che valore hanno le decisioni assunte dai due coordinatori cittadini Lorusso e Lomuscio? Insomma, perché sprecare tanto inchiostro su una vicenda che si è semplicemente ridotta ad una farsa bella e buona?

In attesa di risposte, resta il fatto che, per l’ennesima volta, la città ha avuto la dimostrazione dello scarso valore della sinistra andriese, ostaggio di vezzi e teatranti di vecchio e nuovo conio”, concludono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here