Barletta, primarie Pd: incontro pubblico “BAT per Civati”, ospite Elena Gentile

0
152

In vista dell’importante appuntamento, il Comitato BAT per Civati promuove a Barletta un incontro/confronto aperto a tutti, soprattutto ai delusi del centrosinistra, per motivarli a conoscere idee, posizioni e visioni del candidato Giuseppe CIVATI e a capire come, insieme, cambiare il Partito Democratico e il Paese a partire da queste primarie.

Martedì 3 dicembre la cittadinanza è invitata all’incontro pubblico previsto alle ore 19:30 presso il Bar KOFLER (c.so Vittorio Emanuele 44/46), alla presenza dell’assessore regionale Elena GENTILE, tra le prime sostenitrici del giovane candidato, la capolista nella BAT, la consigliera comunale di Barletta Giuliana Damato e tutto il Comitato BAT per Civati.

“Il Partito Democratico deve uscire dalle Primarie con la chiara affermazione di quelle che sono le proprie caratteristiche costitutive, ossia l’essere un partito progressista, riformista, laico, legalitario, europeista ed ambientalista, che si riconosce nella migliori socialdemocrazie europee e che si riconosce, nell’ambito della geografia parlamentare europea, nel P.S.E.

Crediamo che queste condizioni siano imprescindibili proprio per tentare di sottrarre la nostra comunità da quel gravissimo stato di dissesto etico, politico, sociale, culturale, ambientale ed economico in cui attualmente rischia di annegare”, si legge nella nota.

Di tutto questo si parlerà nel corso dell’incontro, durante il quale verrà presentata la lista dei candidati della BAT collegata a Giuseppe Civati, costituita come segue: GIULIANA DAMATO, 30 anni, consigliere comunale (Barletta); EUGENIO MARTELLO, 49 anni, impiegato (Trani), MARIA PALLADINO, 54 anni, architetta ed editrice, (Andria), VINCENZO LOBASCIO, 30 anni, lavoratore stagionale (Minervino Murge), GRAZIA LOCONTE, 21 anni, studentessa in scienze politiche (San Ferdinando).

“Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, ad alzarsi, mobilitarsi, conoscere e operare personalmente lo scuotimento e il risveglio delle coscienze necessario per il Partito Democratico e per l’Italia”, concludono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here