Barletta, aumento addizionale Irpef. Rizzi (Pdac): «8 milioni di debiti scaricati sui cittadini»

0
142

“La realtà è che vogliono mettere le mani in tasca ai lavoratori barlettani con un nuovo aumento dell’irpef comunale (che colpisce i redditi da lavoro dipendente) e far pagare a loro gli 8 milioni di debiti fatti in passato”, tuona Rizzi.

“Girando per la città e parlando con tanti lavoratori e giovani la domanda viene spontanea: chi ha generato questi debiti? La coalizione di centrosinistra che governa la città da anni non sarà responsabile di questa crisi? E i consiglieri della sinistra “governista” che ci dicono a riguardo? Meglio tacere? Perché il sindaco Cascella non ci dice cosa e chi ha causato questi debiti fuori bilancio?”, chiede il coordinatore regione di Ac.

“Non è il piccolo elettorato di Alternativa comunista ad esigere delle risposte a queste domande ma il grosso dei lavoratori barlettani, già pesantemente attaccati dai costi della crisi capitalista che vivono quotidianamente, da nuovi licenziamenti alla precarietà giovanile. Per noi di Alternativa comunista i debiti devono essere pagati da chi li ha generati e non certo dai lavoratori barlettani.
Si attendono risposte!”, conclude la nota.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here