Barletta al ballottaggio, consigliere Mazzarisi pro Cascella: «Il centrodestra insulta, non ha programmi né idee»

0
156

Dopo l’intervento del rieletto consigliere del Pdl, attualmente assessore provinciale al Bilancio, Dario Damiani, a sostegno del cambiamento che per la città rappresenterebbe, per la prima volta, la vittoria di un candidato di centrodestra, è il neoeletto Massimo Mazzarisi, della lista civica “Cascella Sindaco Insieme”, a perorare la causa dell’ex portavoce del Presidente Napolitano alla guida della prossima amministrazione comunale.

“Ora hanno toccato il fondo…Il “compianto” centro destra locale senza programmi e idee per la nostra città, è arrivato in puro stile berlusconiano agli insulti.

Un “copia e incolla”, riportato a livello locale degli attachi fatti nel corso dell’ultimo ventennio dall’ex premier Berlusconi nei confronti dell’avversario di turno. Ora contro le toghe rosse, ora contro l’esponente del centro-sinistra e etc. . Adesso la storia si ripete qui a Barletta. Una classe dirigente perdente, oramai priva di argomentazioni, dopo essere risultata soccombente nel primo turno delle elezioni amministrative, insulta i propri avversari politici tacciandoli di “vecchiume”. Pura miopia politica!

Solo loro non hanno saputo vedere e ascoltare le istanze dei cittadini barlettani che non chiedevano altro che un cambiamento a partire dal candidato Sindaco!

Invece di fare un mea culpa sull’opportunità persa di rinnovarsi, proponendo dopo tante stagioni fallimentari un candidato Sindaco “spendibile”, i berlusconiani accusano alcuni neoeletti tra le fila del centrosinistra di vecchiume politico solo perchè per non più di 13 mesi hanno ricoperto la carica di consiglieri comunali o assessori . Questa è pura follia. Io personalmente, pur avendo partecipato indirettamente per anni alla vita politica di questo territorio, siederò per la prima volta tra i banchi del consiglio comunale.

Gli insulti sono la dimostrazione della palese inferiorità politico-culturale della coalizione del centro destra e del suo candidato sindaco nei confronti della leadership indiscussa di Pasquale Cascella. E’ lui l’uomo del cambiamento. E’ la persona che puo’ mettere a disposizione di questa città l’esperienza e la conoscenza delle reti di relazioni nazionali e internazionali acquisita nel corso degli anni al fianco del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Ai cittadini barlettani, che mai come in questa tornata elettorale hanno capito quale fosse il rinnovamento proposto dal candidato sindaco Pasquale Cascella , dico di tornare alle urne per confermare il voto per il loro Sindaco. Ai dirigenti del centrodestra dico BASTA con gli insulti, bisogna saper perdere. Agli elettori del centrodestra, che hanno percepito come lacunosa la proposta di quella parte politica emersa durante la campagna elettorale e che giustamente il 26 e 27 maggio hanno votato in maniera disgiunta il candidato sindaco del centro sinistra Pasquale Cascella, dico di tornare domenica prossima a confermare quella scelta: PASQUALE CASCELLA SINDACO . Affinche’ la parola cambiamento non sia solo negli slogan ma soprattutto nell’azione amministrativa, così da offrire finalmente una prospettiva futura alla nostra Città”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here