Bisceglie, candidato sindaco Spina: «Difendiamo prodotti simbolo della nostra città»

0
400

L’incontro, “Il furto di identità dei nostri prodotti tipici”, moderato da Pompeo Camero, ha visto anche gli interventi dell’avvocato Onofrio Musco, dell’avvocato Elisabetta Pastore, dell’avvocato Giovanni Sansovito, e di Sisto Marchesini.

“Gli effetti dell’azione dell’amministrazione Spina continuano anche in questi giorni di campagna elettorale: la concessione di un finanziamento per la nascita di un asilo nido, e l’intitolazione della nuova e ristrutturata caserma dei Carabinieri a Carlo De Trizio rappresentano esempi concreti dell’enorme progettualità amministrativa prodotta in questi anni”, ha ricordato Spina.

“Bisceglie con la mia amministrazione, e con l’assessore all’agricoltura Enzo di Pierro, ha adottato straordinarie iniziative per la valorizzazione dei nostri prodotti tipici, che hanno attirato qui numerosi turisti: basti pensare a “Una ciliegia tira l’altra”, “Oliamoci bene”, che unitamente allo sforzo per consorziare gli operatori del settore cerasicolo, hanno costituito una concreta risposta alle esigenze del territorio”, ha evidenziato.

“L’azione del Gal Ponte Lama, 10 milioni di euro di fondi comunitari ottenuti dalla mia amministrazione, nonostante l’opposizione e la miopia politica attuata all’epoca dai miei attuali avversari Casella, Napoletano, e Partito Democratico, costituisce il punto di partenza per rafforzare il procedimento identitario dei nostri prodotti tipici (olio, sospiro, ciliege)”, ha continuato
Spina.

“Quotidianamente le nostre terre subiscono furti di identità di imprenditori senza scrupoli di altri territori che la mia amministrazione dovrà fronteggiare con forza e intelligenza”, ha concluso Spina, che ha ribadito l’impegno di asfaltare subito le strade di campagna.

 

Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here