A Bisceglie il sen. Gasparri per Casella: «Il centrodestra oggi è più forte che mai»

0
152

“Vi ringrazio tutti – esordisce il Sen. Gasparri – , vi ringrazio del vostro calore e della vostra presenza qui: per me è sempre un piacere ed una gioia tornare in questa così bella città, anche in occasioni elettorali. Ed è un grande piacere vedere che Gianni Casella, il nostro candidato, è supportato da una grande forza popolare”.

“Voglio dedicare un momento però – prosegue il Vicepresidente del Senato – al ricordo di un giovane di Bisceglie, Carlo de Trizio, martire di Nassiriya a cui è stata recentemente intitolata la Tenenza dei Carabinieri. Voglio ricordarlo perché l’amicizia e la memoria sono valori fondamentali per il centrodestra”.

“C’è chi in questa città ha tradito gli elettori – spiega il Sen. Gasparri – sposando il progetto di Monti: lo stesso progetto che ha imposto l’IMU sulla vostra prima casa; lo stesso progetto che voleva soppiantare il centrodestra quando i sondaggi ci davano al 15% in caduta libera. Bene, ora siamo qui, più forti che mai, pronti a Bisceglie, come nelle altre città dove si vota, a vincere al primo turno”.

“Voglio ribadire questo concetto – conclude il senatore del PdL –: il centrodestra è dotato di grande senso di responsabilità, così come non sfruttiamo l’onda positiva dei sondaggi facendo naufragare il Governo Letta, perché sappiamo che gli italiani vogliono in questo periodo buio risposte dalla politica. Ma in alcuni casi, come si è dimostrato qui a Bisceglie, stare zitti e sopportare certe situazioni diventa insostenibile: appoggiare Monti, che ha rovinato le famiglie e le casse dei Comuni, è oggi una vergogna. Ma lo è doppiamente se a farlo è un ex Sindaco, che ha vissuto i tagli del Governo Monti”.

[nggallery id=619]

“Ringrazio il Sen. Gasparri – spiega Gianni Casella –, con cui dimostriamo anche qualcosa: c’è una rete che da Bisceglie e dalla Puglia arriva a Roma e a Bruxelles. Lo stesso sostegno lo hanno dato Fitto, Azzolini, Alfano e Berlusconi: un network di persone, prima che politici, che lavora per migliorare l’Italia. Altre coalizioni, che propongono vie fallimentari, possono avere una buona mente politica, ma non avranno la forza di affacciarsi in Regione o in Parlamento perché non hanno nessuno che il supporti, non hanno una rete capace che arrivi fin in sede europea con l’On. Silvestris e mediterranea con il Sen. Amoruso”.

“Poi un grazie, va ai candidati – prosegue il candidato di centrodestra –: mi stanno insegnando sul campo cosa sia il valore, l’audacia, la considerazione, il rispetto, l’amore per il prossimo: mi state facendo crescere moralmente e umanamente. Al contrario di altri, io non posso vergognarmi dei miei 239 candidati: anzi sono profondamente orgoglioso. Non solo posso contare su una squadra di dieci liste e tanti biscegliesi orgogliosi di me, non solo del supporto dei vertici nazionali dei partiti di riferimento nella coalizione, ma sento anche il cuore della città che pulsa, che vuole continuare a battere anche dopo il 27 maggio, quando saremo a Palazzo San Domenico già a lavorare per voi”.

“Se c’è chi ci calunnia, – conclude il candidato Sindaco Casella – non solo denigra il nostro programma e i nostri candidati, ma scredita anche il lavoro di tanti cittadini e associazioni che hanno partecipato alla stesura delle linee guida della prossima Amministrazione. È una vergogna se un candidato Sindaco non ha attività migliore da fare che lanciare strali contro di noi, invece di ascoltare il grido di dolore che arriva dai lavoratori e dagli imprenditori biscegliesi, a cui il Comune può dare da subito risposte con l’Albo delle imprese biscegliesi. Crediamoci insieme, restituiamo Bisceglie ai biscegliesi”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here