Barletta, candidato sindaco Tupputi su Gay Pride: «Sì al patrocinio»

0
239

«Riteniamo che qualsiasi forma di associativismo – aggiunge Tupputi – se operata in maniera inclusiva, propositiva e soprattutto nel rispetto delle regole, sia meritevole di apprezzamento».

«Nella fattispecie – insiste il candidato sindaco – quello che non condividiamo della decisione presa dal Commissario prefettizio è il diniego arbitrario espresso nei confronti di una richiesta avanzata da un’associazione come le altre. Sarei curioso di sapere dalla dottoressa Manzone quanti patrocini gratuiti ha concesso ad altre associazioni da quando ricopre tale ruolo nel nostro Comune, e quale metodo ha utilizzato per effettuare le sue scelte».

«Per queste ragioni non ritengo di dover esprimere solidarietà nei confronti dell’Arcigay Bat, perché in questo momento considero la cosa fine a se stessa e strumentale», aggiunge il candidato sindaco di “Riscriviamo Barletta”.

«Anzi, ritengo sia opportuno sin da ora – conclude Tupputi – aprire un tavolo di confronto con tutte le forza politiche e l’Arcigay per decidere le modalità con cui affrontare le annose carenze culturali presenti purtroppo in città, che vanno a ledere la dignità di cittadini barlettani e del territorio. Cittadini che non hanno nulla di diverso dagli altri abitanti di Barletta».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here