Bisceglie, deturpati manifesti candidato Spina: «Niente accordi con la destra né con la sinistra»

0
158

Questo il commento dell’ex sindaco Spina: “Evidentemente qualcuno dopo aver a tavolino deciso che la democrazia della città dovesse essere sospesa attraverso un commissariamento determinato da una scelta di palazzo voluta da tredici irresponsabili consiglieri comunali di destra e di sinistra, ritiene scomode queste elezioni democratiche e vorrebbe la nomina del sindaco scavalcando il libero giudizio degli elettori. Auspico che la campagna elettorale si svolga nel rispetto delle regole democratiche e che le regole vengano rispettate da tutti i candidati così come sta facendo il sottoscritto.”

Il candidato centrista ha inoltre dichiarato che non ci saranno accordi tra la sua coalizione e la destra o la sinistra “dell’inciucio notarile”: “Il 22 febbraio si è consumato il più brutto atto politico della storia politica biscegliese. La destra e la sinistra (Amoruso, Silvestris, Casella, Cozzoli e Napoletano) a braccetto sono andati a decretare in un notaio lo scioglimento del consiglio comunale di Bisceglie dopo soli venti mesi dalle elezioni del 2011. Il  danno causato ai biscegliesi per la perdita di finanziamenti relativi ai servizi sociali, alla sanità e per la creazione di posti di lavoro per categorie svantaggiate (250mila euro destinati a Bisceglie sono rimasti bloccati presso il Comune di Trani)   è enorme.  Le  nuove elezioni serviranno almeno a qualcosa,  a confermare la fiducia ad una delle amministrazioni migliori in Italia, come quella rappresentata dal sindaco Spina  e a  “rottamare” vent’anni di vecchia politica di destra e di sinistra che ha fruttato soltanto poltrone e prebende per pochi e ha succhiato il sangue dei cittadini biscegliesi.  Rottamatori  di professione,  però, a Bisceglie non servono.  Ci penserà direttamente il popolo biscegliese il 26 e 27 maggio confermando al primo turno  Francesco  Spina sindaco della Città”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here