Elezioni politiche 2013, ultimi sondaggi: “shock” Imu non trascina il Pdl, giù Pd, sale ancora M5S

0
204

Non si è rivelata una sirena sufficientemente seducente per gli elettori l’idea di recarsi in un ufficio postale e vedersi restituire l’odiosa tassa sulla casa: il Pdl, stando all’ultimo sondaggio della Lorien, passa infatti dal 20,2% di fine gennaio al 20,3% del 4 febbraio, mentre la coalizione di centrodestra nel complesso fa registrare il 29,8% di gradimento contro il 29,7% della precedente rilevazione.

Continua a perdere consenso invece “Italia Bene Comune”, l’alleanza di centrosinistra: in meno di un mese, dal 9 gennaio al 4 febbraio, cala dal 37% al 35,2%, pagando forse il prezzo dello scandalo finanziario del Monte dei Paschi di Siena ma mantenendo comunque un distacco di 5 punti dal centrodestra. Stessa sorte per le liste centriste: nelle ultime due settimane la coalizione guidata da Mario Monti ha perso oltre il 2%, passando dal 15,6% al 13,4.

In leggera flessione anche il Movimento Rivoluzione Civile di Ingroia, passato dal 5,6% di metà gennaio al 4,7% di ieri, mentre si conferma in costante ascesa il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che segna oltre 2 punti percentuali in più rispetto a metà gennaio, attestandosi al 14,8%.

Stabile anche un altro corposo schieramento, quello degli astenuti, che per ora non sono stati convinti dalle proposte di alcuna delle parti scese in campo: un esercito di scettici che vale circa il 18-20% dell’elettorato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here