Barletta, il Pd presenta i candidati Camera e Senato: Europa e lotta all’evasione fiscale fra i temi della campagna elettorale

0
126

All’incontro, organizzato dal circolo cittadino del partito e moderato dal segretario provinciale del PD, Andrea Patruno, erano presenti:  il segretario regionale del partito medesimo Sergio Blasi, gli  onorevoli Francesco Boccia e Margherita Mastromauro entrambi candidati alla Camera dei deputati, insieme a Maria Andriano e Anna Maria Palladino, oltre alla barlettana Assuntela Messina aspirante al seggio del Senato.

Attenzione per il sud, Europeismo, Lavoro, lotta all’evasione fiscale, Scuola e Innovazione, sono stati i temi cardine sui quali i candidati locali prescelti per il Parlamento italiano hanno dibattuto nel corso della conferenza stampa di presentazione.
Abbiamo lavorato sul sistema sociale sul lavoro,  contro il populismo della Destra e contro l’antipolitica dei “grillini” –  ha commentato l’onorevole Mastromauro – Puntiamo sulla valorizzazione delle risorse locali ma soprattutto sull’Agricoltura vero e proprio settore strategico per la crescita economica del nostro territorio. Il tema “Europa” è fondamentale per la sviluppo  solo mediante una politica comune; facciamo parte degli europeisti progressisti e rafforziamo al contempo la politica di Hollande”.

Proseguendo sulla stessa scia della candidata Mastromauro, l’onorevole biscegliese Francesco Boccia affronta anche la questione del Monte dei Paschi con tono accusatorio verso coloro che strumentalizzano il problema facendo demagogia contro il PD: “Tutti parlano della vicenda del Monte dei Paschi ma nessuno parla della fondazione Maugeri e  delle colpe attribuibili al governatore della Lombardia Roberto Formigoni. La nazionalizzazione del “Monte” voluta dal governo in carica non deve essere fatta a danno dei contribuenti. Chi ha sbagliato pagherà di certo, ma non si può usare il Monte dei Paschi contro la campagna elettorale del Partito democratico; Bersani – ha proseguito Boccia – punta sul mezzogiorno  e anche su Barletta definita come cuore pulsante della Terra dell’Ofanto. Necessaria è anche e soprattutto una maggiore rigidità verso gli evasori fiscali mediante la galera o l’espropriazione del patrimonio. Aumenteremo le rendite finanziare sui titoli di stato e sui patrimoni se vogliamo ridurre le tasse sul lavoro e quindi agevolare l’occupazione. Lo Stato può entrare nell’economia del paese in modo tale da garantire una più equa distribuzione delle risorse.”

Il segretario regionale del PD Sergio Blasi ha concluso il dibattito sottolineando che  “queste elezioni politiche rappresenteranno per l’intero paese un vero e proprio passaggio cruciale; il PD è necessario se si vuole puntare  sulla Scuola l’Innovazione e la Ricerca. Siamo contro l’oligarchia e vogliamo portare al governo un sud che divenga esempio di orgoglio civico per l’Europa.”

Dora Dibenedetto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here