Andria, Pdl apre campagna elettorale politiche 2013: «Sondaggi per noi in netta rimonta»

0
130

Sulla situazione amministrativa locale e sulle imminenti consultazioni elettorali politiche, il commissario cittadino Balducci ha diffuso la seguente nota: “Il Popolo della Libertà è orgoglioso di essere il partito di maggioranza nella coalizione di centro-destra che sostiene dal 2010 l’Amministrazione Giorgino. A fronte degli interventi vacui e strumentali che le opposizioni – ormai lontane dai sentimenti dei nostri concittadini – agitano costantemente, noi rispondiamo, così come è nel nostro costume, sempre con la politica dei fatti.

In ultimo, dopo decenni di promesse mancate, l’Amministrazione Giorgino andrà la prossima settimana ad insediare nel quartiere di San Valentino degli uffici distaccati sia di Polizia Municipale che dell’anagrafe, coerentemente con quanto detto nelle linee programmatiche ed in campagna elettorale. Noi, quindi, non prendiamo in giro i cittadini, a differenza del passato.

Del resto la credibilità dell’attuale centro-sinistra, già compromessa nel recente passato, è praticamente ai minimi storici, visto anche che, consumato al proprio interno da fibrillazioni e lacerazioni, non è riuscito nemmeno ad avere un nostro concittadino in posizione eleggibile alla Camera o al Senato. I fatti dicono che dalle ceneri della guerra compiuta alle scorse primarie, il centro-sinistra andriese ne è uscito, quindi, nuovamente con le ossa rotta.

Il centro-destra, invece, sta proseguendo nel cammino tracciato quasi tre anni or sono. E grazie all’impegno ed alla credibilità dell’on. Fucci e ad un PdL forte e stimato nel territorio, abbiamo nelle prime posizioni in lista l’amico e ottimo professionista Benedetto.

Il mio invito è a tutta la grande famiglia degli elettori del centro-destra, a quella grande comunità di giovani, uomini e donne presente in città di serrare i ranghi in vista del voto, senza perdersi in chiacchiere. Restiamo uniti e dimostriamo che i fatti contano più di mille parole vuote. Non va sprecato il voto dandolo a liste e coalizioni che mai potranno vincere le elezioni. Stringiamoci attorno al Popolo della Libertà, senza timori, nella consapevolezza che la battaglia per una Italia libera dall’oppressione fiscale, riappropriata della propria sovranità nazionale, passa dal voto del 24 e 25 febbraio. I sondaggi ci vedono in netta rimonta. Assieme possiamo farcela.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here