Barletta, vertici Pdl presentano i candidati alla Camera: Antonio Comitangelo e Rossella Piazzolla

0
389

In sala anche altri esponenti locali del Pdl, come l’ex sindaco di San Ferdinando Salvatore Puttilli, il vicesindaco di San Severo Primiano Calvo, il vice presidente della provincia di Foggia Nello Masciulli, candidato al Senato, gli ex  consiglieri comunali di Barletta  Michele Damato e Paolo Del Prete, e l’eurodeputato Sergio Silvestris. A introdurre gli interventi l’assessore provinciale Dario Damiani, che ha evidenziato “l’inizio, oggi, di un lungo tour de force elettorale per la città di Barletta: prima le politiche, poi le amministrative a maggio ed entro fine anno le regionali”.

L’obiettivo più ambizioso, ed immediato, è “evitare che il Paese venga consegnato nelle mani della sinistra, allontanare lo spettro dei danni che una coalizione di centrosinistra al governo potrebbe causare. Dopo la presa d’atto del grosso bluff di Monti, siamo ogni giorno più convinti che ce la dobbiamo e possiamo fare, impegnandoci tutti, indipendentemente dai ruoli di ciascuno”, ha esordito l‘on. Benedetto Fucci. “La nostra campagna elettorale parte oggi da questa città che vivrà da protagonista vari appuntamenti esprimendo un sì convinto. Anche a livello amministrativo Barletta deve voltare pagina, è il momento che la classe dirigente dimostri la sua valenza”.

La prima candidata a prendere la parola è Rossella Piazzolla, avvocato, la più suffragata alle scorse amministrative. Il suo intervento si sofferma su temi economici e fiscali: “Solo il programma del Pdl è efficace per il rilancio dell’economia. Per le banche, che finora hanno soltanto preso, è arrivato il momento di dare, dando la possibilità alle famiglie e alle imprese di crescere”.

Antonio Comitangelo, area Popolari Liberali di Giovanardi, ha voluto in primis ringraziare l’on. Raffaele Fitto che ha caldeggiato la sua candidatura, proseguendo poi anch’egli su tematiche di ambito economico: “Il nostro programma si articola in 23 punti, ma vorrei soffermarmi su due in particolare: la riforma fiscale e gli incentivi alle imprese. Circa il primo punto, va abolita l’IMU, che si è scoperto è servita solo a ripianare i debiti del Monte dei Paschi di Siena; il riconoscimento alle imprese di detrazioni sotto forma di credito d’imposta per 5 anni per i neoassunti potrà finalmente dare respiro al mondo del lavoro”.  Comitangelo si è poi soffermato sulla “grande occasione che Barletta ha nelle prossime competizioni elettorali: se il centrodestra sarà vincente nel Paese, la nostra città potrà finalmente avere un suo rappresentante in Parlamento; poi toccherà al Sindaco e infine al Governo regionale. Si tratta di tre obiettivi possibili per la città”.

L’ultimo intervento, incentrato sulle modalità di composizione delle liste pugliesi del Pdl, è stato quello del coordinatore regionale sen. Francesco Amoruso: “Le nostre liste hanno guardato due aspetti: l’appartenenza al territorio e la rappresentanza di tutte le anime interne al partito. Per quanto riguarda il territorio, la Bat può essere orgogliosa: in una posizione di tutto rilievo, 5° posto alla Camera, è stato confermato l’on. Fucci. Scelta nient’affatto scontata, poiché spesso nei partiti nasce la necessità di collocare in lista persone estranee alle realtà territoriali. Da noi, nelle liste pugliesi del Pdl, questo non è accaduto e tutti i candidati sono del territorio, impostazione fortemente voluta da Raffaele Fitto. Anche io sono stato onorato di essere riconfermato al Senato, al 3° posto”.

Passando alla situazione cittadina e provinciale, l’on. Amoruso ha concluso: “Nelle liste abbiamo dato spazio alle candidature operative del territorio: Comitangelo, Piazzolla, Masciulli, il cui contributo sarà decisivo per dare ancora più forza alla nostra politica in questa provincia, che è quella più di centrodestra della regione. A Barletta poi la scommessa è molto importante e il voto vale triplo: politiche, amministrative e regionali. A partire da febbraio può aprirsi finalmente una nuova strada”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here